1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Dudley (Fed): caro-energia ha contribuito a indebolire consumi a inizio anno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tra i fattori che a inizio 2011 hanno inciso negativamente sull’economia Usa c’è sicuramente da annoverare il caro energia che ha frenato i consumi. William C. Dudley, presidente della Federal Reserve Bank of New York, nel suo discorso odierno ha infatti rimarcato che sul rallentamento del pil Usa nel primo trimestre 2011 (+1,8% annualizzato) ci sono le minori spese governative a livello nazionale e locale, ma anche il calo delle spese per consumi susseguente all’aumento dei costi energetici e alimentari. “Comunque – rimarca Dudley – il rallentamento economico registrato nel primo trimestre dovrebbe dimostrarsi un fattore temporaneo”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACROECONOMIA

Italia: prezzi alla produzione rallentano a maggio

In Italia l’indice dei prezzi alla produzione dell’industria diminuisce a maggio dello 0,3% rispetto al mese precedente, secondo i dati diffusi oggi dall’Istat, e aumenta del 2,8% nei confronti di maggio 2016 (contro il +3,7% di aprile). …

MACROECONOMIA

Italia: inflazione scende all’1,2% a giugno, deluse le attese

Rallenta l’inflazione in Italia. A giugno, secondo le stime preliminari, l’indice nazionale dei prezzi al consumo, al lordo dei tabacchi, diminuisce dello 0,1% su base mensile e registra un aumento dell’1,2% rispetto a giugno 2016 (era +1,4% a maggio…

ECONOMIA

Francia: fiducia consumatori balza a 108 punti a giugno

Netto incremento della fiducia dei consumatori francesi. A giugno, in corrispondenza con le elezioni che hanno dato la maggioranza assoluta del parlamento al partito del presidente Emmanuel Macron, l’indice sulla fiducia è schizzato a 108 punti dai 1…

MACRO

Germania: -1% m/m per prezzi importazioni a maggio

In Germania l’indice dei prezzi alle importazioni ha mostrato una flessione dell’1% su base mensile, in peggioramento rispetto al precedente -0,1% (stime Bloomberg a -0,6%). Su base annua il dato ha mostrato una crescita del 4,1%, in rallentamento ri…

MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’agenda macro di oggi prevede alle 11 l’inflazione preliminare dell’Italia che, dopo il -0,2% mensile di aprile, è vista in aumento dello 0,1%. Dagli Stati Uniti arriveranno i numeri su bilancia merci, compromessi immobiliari e scorte di petrolio. N…