Confcommercio: la ripresa avanza lentamente, consumi deboli

Inviato da Redazione il Mer, 24/02/2010 - 20:00
Nuova stima rivista al ribasso sulla crescita del pil italiano da parte di Confcommercio. Le nuove stime diffuse dall'Ufficio Studi Confcommercio in occasione della presentazione dell'indagine Censis-Confcommercio su clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane, vedono l'economia italiana crescere dello 0,9% nel 2010 e dell'1% nel 2011. Le precedenti previsioni erano di un +1% nel 2010 e del +1,2% per il 2011. I consumi sono attesi in rialzo dello 0,7% nel 2010 e dell'1,1% nel 2011. La crisi, ha commentato il direttore dell'Ufficio Studi di Confcommercio, Mario Bella, è "verosimilmente alle spalle, ma proseguono le fibrillazioni lungo un sentiero di moderata crescita, aggravata dall'aumento della disoccupazione". Dal lato dei consumi, rimarca l'indagine Censis-Confcommercio, non c'è tranquillità nella pianificazione degli acquisti e a fine 2011 Pil e consumi saranno ai livelli del 2000.
COMMENTA LA NOTIZIA