Cftc: balzo delle scommesse rialziste sul biglietto verde

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Gli operatori scommettono sul dollaro. La pubblicazione del Commitments of Traders da parte della statunitense Commodity Futures Trading Commission ha evidenziato che nella settimana al 26 febbraio il controvalore delle posizioni rialziste sul biglietto verde è salito da 1,48 a 14,4 miliardi di dollari, il livello maggiore dallo scorso 24 giugno.

A farne le spese sono stati euro, sterlina e dollaro canadese. Dopo sette settimane con il segno più, le posizioni nette lunghe sulla moneta unica (la differenza cioè tra quelle rialziste e quelle ribassiste) hanno fatto registrare il terzo calo consecutivo scivolando in territorio negativo (da 19.100 a -9.400 contratti, +37.900 contratti il 5 febbraio).

Rosso di 36.100 contratti per il dato relativo la sterlina che a dicembre aveva registrato 37.300 posizioni nette “long” mentre quello sul dollaro canadese è crollato da +19.400 a -21.400. sostanzialmente stabile lo yen (-65.300) mentre le scommesse rialziste nette sul dollaro australiano si sono attestate a 25.700 (103.400 a dicembre).