1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Casa ›› 

Case meno care e compravendite in crescita nel III trim. (Ubh)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il mercato degli immobili è ancora debole, ma confortato dai primi concreti segnali di ripresa. Stando ai dati diffusi dall’ufficio studi di Ubh sull’andamento del mercato immobiliare alla fine del terzo trimestre il comparto residenziale ha provato a dare un nuovo segnale di inversione del ciclo: nelle principali città gli scambi crescono del 5-10%. Sul fronte dei volumi, i primi dati positivi del primo trimestre si sono riconfermati duranti i mesi estivi. E il 2010 dovrebbe chiudersi con una crescita delle compravendite a livello nazionale di almeno 4,5 punti percentuali. Da gennaio 2010 la discesa media dei prezzi si attesta intorno al 5% per quanto riguarda le grandi città. Nei comuni della provincia i prezzi sono invece diminuiti del 7,8%.
“I mesi primaverili – estivi sono tradizionalmente quelli in cui il mercato entra nella sua fase più “calda” dell’anno – sottolinea Alessandro Ghisolfi, direttore dell’ufficio Ubh – e, secondo gli operatori, quest’anno si sono avuti finalmente dei segnali concreti di maggiore dinamicità con una crescita degli scambi”. Il 2010 si chiuderà con il segno positivo , dopo 3 anni di segno “meno”. Nel 2011 dovremmo aspettarci una conferma in merito alla crescita dei volumi di scambio, ma sicuramente non dei prezzi di vendita.