Cable scivola ai minimi da un anno

Inviato da Luca Fiore il Mer, 05/11/2014 - 18:19



Nuovo minimo dal novembre del 2013 per il cable. Alla vigilia di una riunione della Bank of England che non dovrebbe riservare particolari indicazioni, nuova seduta all'insegna della debolezza per il cambio tra la moneta d'Oltremanica e il biglietto verde (gbp/usd) che oggi si è spinto fino a 1,5868$, il livello minore degli ultimi 12 mesi.

Da un lato l'inatteso calo, almeno nelle dimensioni, messo a segno dal Pmi servizi britannico, passato ad ottobre da 58,7 a 56,2 punti, dall'altro l'avanzata repubblicana nelle elezioni di mid-term che sta spingendo gli operatori a scommettere su un irrigidimento della politica monetaria della prima economia.

Secondo le indicazioni elaborate da Markit, dal +0,7% del terzo trimestre la crescita economica britannica negli ultimi tre mesi dell'anno dovrebbe scendere allo 0,5% e avvalorare la tesi di quei commentatori che ritengono, sulla base dell'andamento di salari e inflazione, che per il primo incremento dei tassi da parte della BoE bisognerà attendere più del previsto. Attualmente il mercato è orientato per una prima stretta a fine 2015, con un semestre di ritardo rispetto alla view precedente.

"Il mese di ottobre non è stato positivo per i rialzisti sulla sterlina che ha perso terreno verso tutte le maggiori 10 valute", si legge in una nota elaborata dagli analisti di Bank of America Merrill Lynch. "Dati economici deboli, indicazioni 'dovish' da parte del comitato di politica monetaria e il restringimento dei tassi di mercato hanno minato il sentiment degli operatori".

Secondo gli analisti del colosso statunitense bisognerà seguire con estrema attenzione il prossimo report trimestrale relativo l'andamento dei prezzi visto che "le stime sull'andamento dell'inflazione e le proiezioni sui tassi saranno attentamente valutate ed eventuali revisioni al ribasso penalizzeranno il pound".

COMMENTA LA NOTIZIA