1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse Usa deboli, a prevalere è la prudenza

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta altalenante per gli indici a Wall Street che dopo essersi riportati sopra la parità, a due ore dalla chiusura sono nuovamente scivolati in territorio negativo. Causa le indicazioni in arrivo da Pechino, a settembre le importazioni sono scese del 17,7% (undicesimo segno meno consecutivo), e la prudenza in vista delle numerose indicazioni in arrivo dal fronte trimestrali, il Dow Jones segna un calo dello 0,2%, mentre S&P500 e Nasdaq arretrano dello 0,45%.

In evidenza Johnson & Johnson (-0,21%) che ha chiuso il terzo trimestre con risultati in calo a causa del rafforzamento del dollaro e annunciato un piano di buy back di 10 miliardi di dollari. Dopo la chiusura degli scambi appuntamento con i numeri di Intel (-0,09%) e JP Morgan Chase (-0,09%).

Sostanziale parità anche per General Electric (-0,18%) che ha raggiunto un accordo per la vendita delle divisioni “Capital global Commercial Distribution Finance”, “North American Vendor Finance” e “Corporate Finance” a Wells Fargo (-0,40%) per circa 30 miliardi di dollari complessivi.