1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee, partenza in rosso dopo flop Trump su riforma sanitaria. Euro sui massimi da novembre

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I listini europei inaugurano la prima seduta della settimana in rosso dopo la ritirata di Donald Trump e dei Repubblicani sulla abolizione e sostituzione dell’Obama Care, la riforma sanitaria voluta sette anni fa dall’ex presidente Usa, Barack Obama. Un primo banco di prova che non è andato a buon fine per l’attuale primo inquilino della Casa Bianca, e che alimenta tra gli investitori i dubbi circa la sua capacità di portare avanti e rispettate il suo piano di riforme, sbandierato durante la campagna elettorale.
Intanto in Germania la cancelliera Angela Merkel ha vinto il primo test elettorale nella Saar, incassando un successo maggiore del previsto.
Sul fronte macro, l’agenda macroeconomia odierna vede in primo piano l’indice Ifo che misura la fiducia degli imprenditori tedeschi. In arrivo anche la fiducia dei consumatori e delle imprese in Italia. Nel pomeriggio dagli Stati Uniti è previsto l’aggiornamento sull’attività manifatturiera Fed di Dallas.
In questo scenario a Londra il Ftse 100 apre in calo e in questo momento segna una flessione dello 0,90% a 7271 punti, mentre il Dax e il Cac40 cedono rispettivamente lo 0,89<% a 11957 punti e lo 0,97% a 4972,30 punti. Sul mercato valutario accelerazione dell'euro che si porta sui massimi a quattro mesi: in questo momento il cambio euro/dollaro viaggia a 1,0862.