1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee in rosso, Deutsche Bank penalizza i finanziari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’ottava in Europa inizia con il segno meno in scia della debolezza di un comparto bancario penalizzato dalle vendite che hanno colpito Deutsche Bank (-7,54%, aggiornato nuovo minimo storico a 10,54 euro). Secondo le indiscrezioni circolate nel fine settimana, la Cancelliera Angela Merkel avrebbe escluso l’ipotesi di aiuti pubblici per l’istituto teutonico.

In rosso anche Commerzbank (-4,08%), Allianz ( -3,15%) e Deutsche Post (-2,54%). Restando sul listino tedesco, +8,14% per Lanxess dopo l’annuncio dell’acquisizione di Chemtura Corp. e, in Svizzera, Aryzta ha perso l’1,98% in scia del calo dell’utile netto.

A Londra il Ftse100 ha terminato in rosso dell’1,32% a 6.818,04 punti mentre lo spagnolo Ibex è sceso a 8.711,4, l’1,27% in meno rispetto al dato precedente. Il listino parigino ha chiuso con un -1,8% a 4.407,85 mentre il Dax ha sceso sotto i 10.400 punti (-2,19% a 10.393,71).

In agenda macro le indicazioni contrastanti arrivate dall’indice tedesco Ifo, salito più del previsto a 109,5 punti, e dalle vendite al dettaglio italiane, scese inaspettatamente dello 0,3% mensile. Incremento sopra la stime per l’indice statunitense che misura le vendite di case nuove, salito a 609 mila unità.