1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee deboli, commodity ai minimi dal 1999

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Avvio di ottava con il segno meno per i listini europei. Nel comparto bancario spicca il -2,93% del Credit Suisse che, a completamento della prima fase dell’aumento di capitale, ha annunciato di aver raccolto 1,32 miliardi di franchi. Lettera tra i titoli legati alle materie prime nel giorno in cui il Bloomberg Commodity Index si è spinto ai minimi dal 1999 (-1,08% per Glencore, -4,66% di Arcelormittal, -1,32% di Antofagasta e -1,52% di BHP Billiton).

Calo di poco inferiore al mezzo punto percentuale per Londra e Parigi (-0,46 e -0,44 per cento) che si sono rispettivamente fermate a 6.305,49 e 4.889,12 punti. Rosso dello 0,25% del Dax a 11.092,31 e -0,13% dell’Ibex a 10.277,4.

Per quanto riguarda i dati macro, sopra le stime per gli indici europei relativi il sentiment dei direttori degli acquisti (Pmi), sia per quanto riguarda il comparto manifatturiero (52,8 punti a novembre) che nel caso dei servizi (54,2). Peggio del previsto invece il Pmi manifatturiero statunitense (52,6 punti) e le vendite di case esistenti (5,36 milioni).

Commenti dei Lettori
News Correlate
CHIUSURA TOKYO

Asia: Borsa Tokyo chiude in calo, -0,29% per il Nikkei

La Borsa di Tokyo chiude l’ultima seduta della settimana in flessione. L’indice Nikkei è sceso dello 0,29%, attestandosi a 22.697,88 punti. Stamattina è arrivato dal Giappone l’aggiornamento sui prezzi al …

MERCATI

Borse europee deboli in avvio, Dax cede 0,32%

Borse europee deboli in avvio di contrattazioni dopo la chiusura mista di Wall Street e quella in calo di Tokyo. In Europa, l’indice Dax cede lo 0,32%, mentre il Cac40 …

CHIUSURA TOKYO

Borsa Tokyo, chiusura in calo

La Borsa di Tokyo archivia la giornata di Borsa in calo, dopo quattro sedute consecutive con segno positivo. L’indice Nikkei ha terminato le contrattazioni a quota 22.764,68 punti, mostrando una …