Banche e assicurazioni trascinano Piazza Affari, Ftse Mib chiude con un rialzo dell'1,4% -1-

Inviato da Redazione il Mer, 08/12/2010 - 17:42
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in deciso rialzo, trascinata dal comparto bancario-assicurativo. Poche le notizie dall'Italia, dove oggi si celebra la festività dell'Immacolata Concezione. Sul fronte macro, in ottobre la produzione industriale tedesca è cresciuta oltre le attese: +2,9% rispetto al mese precedente (consensus +1%) e +11,7% su base annua, mentre le previsioni indicavano +10%. In Francia il tasso di disoccupazione del terzo trimestre è rimasto invariato al 9,3%. Nel corso di una conferenza a Ginevra, il direttore generale del Fmi, Dominique Strauss-Kahn, ha ribadito che la crisi del debito dell'Eurozona rimane un problema. In questo quadro a Piazza Affari il Ftse Mib ha guadagnato l'1,40% a 20.393 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato dell'1,32% a quota 21.092.

Pioggia di acquisti sul comparto bancario-assicurativo. FonSai ha raggiunto la vetta del paniere principale con un balzo del 9,34% a 5,97 euro, Generali ha guadagnato il 2,72% a 14,73 euro, Mediolanum il 3,09% a 3,167 euro. Il Banco Popolare, con un vigoroso +9,22% a 3,58 euro, ha guidato le performance dei titoli delle banche. Sabato è in programma l'assemblea straordinaria dell'istituto scaligero chiamata ad approvare l'aumento di capitale da 2 miliardi di euro, mentre ieri si è chiusa la sindacazione dell'operazione che ha visto aumentare a 14 le banche coinvolte. Secondo indiscrezioni di stampa l'aumento di capitale potrebbe partire già il 17 gennaio con la fissazione del prezzo probabilmente giovedì 13 gennaio. Bene anche Popolare di Milano (+3,40% a 2,737 euro), Ubi Banca (+2,51% a 6,95 euro), Unicredit (+2,36% a 1,694 euro), Intesa SanPaolo (+2,01% a 2,15 euro), Monte dei Paschi (+1,62% a 0,878 euro).
COMMENTA LA NOTIZIA