Atlantia tra i pochi bocciati a Piazza Affari. Da monitorare quota 11,28 euro

Inviato da Alessandro Piu il Gio, 12/01/2012 - 16:09
Ci sarebbe anche la revisione dei sistemi tariffari tra i provvedimenti strutturali allo studio del governo Monti. La notizia, riportata stamane dal quotidiano Il Sole 24 Ore è stata accolta negativamente da analisti di mercato e operatori di Borsa, nonostante una nota della Presidenza del Consiglio dei ministri abbia chiarito che "i testi pubblicati dai giornali sulla presunta bozza del provvedimento sulla concorrenza non corrispondono al documento in lavorazione". Una bocciatura per il titolo Atlantia è poi arrivata da JpMorgan, che ha abbassato il rating di Atlantia da overweight a neutral con target price a 13,8 euro da 17 precedente. Il quadro grafico della società ex-Autostrade rischia ora un'evoluzione negativa. In particolare Atlantia potrebbe entrare in una fase ribassista di medio termine su rottura al ribasso dei supporti di quota 11,28 euro, minimi di metà dicembre. Il test di quota 11,28 euro potrebbe essere prossimo dopo al rottura al ribasso dei sostegni intermedi di quota 12,06 euro e la rottura al ribasso delle medie mobili a 14, 55 e 100 giorni. E' possibile, tuttavia, che prima di una violazione al ribasso di quota 11,28 il titolo tenti un rimbalzo che avrebbe come possibile target area 11,80. Lo scenario uscirebbe da questa area di rischio su recupero di 12,06 euro. Per l'apertura di posizioni al ribasso possibile attendere la rottura al ribasso e il successivo pull-back di 11,28 euro. Target a 10,49 euro con possibili estensioni fino a quota 10 mentre lo stop loss potrebbe essere posizionato a recupero di 11,83 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA