1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Allianz GI, arriva il nuovo fondo ‘high conviction’ Allianz Europe Equity Growth Select

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Allianz Global Investors ha annunciato il lancio del fondo Allianz Europe Equity Growth Select, nuovo ingresso nella gamma European Equity Growth di AllianzGI, che sarà gestito da un team di comprovata esperienza guidato da Thorsten Winkelmann e Matthias Born.  

Basato su una selezione dei titoli fondamentale bottom-up e agnostico rispetto al benchmark, il nuovo fondo presenta un portafoglio concentrato di circa 30-45 titoli, focalizzato sui fattori di crescita strutturale più interessanti a livello europeo. La filosofia di investimento è in linea con il fondo Allianz Europe Equity Growth che, grazie alla strategia dei due gestori, ha generato un’ottima performance attiva rispetto al mercato europeo in ogni fase, sia rialzista che ribassista.

L’approccio di investimento adottato da Thorsten Winkelmann e Matthias Born mira a individuare i titoli che presentano una crescita degli utili e del flusso di cassa strutturalmente superiore alla media, grazie agli straordinari rendimenti conseguiti nel lungo periodo. L’approccio di investimento bottom-up fondato sulla ricerca viene inoltre impiegato per selezionare titoli con un vantaggio competitivo ed elevate barriere all’entrata.

Alberto D’Avenia, Country Head Italia di Allianz Global Investors Europe ha evidenziato come “forti dell’esperienza e del track record di Thorsten Winkelmann e Matthias Born, abbiamo lanciato questo fondo ‘high conviction’ per offrire agli investitori la possibilità di crescita del capitale nel lungo periodo investendo in titoli azionari europei. In un contesto europeo di bassa crescita caratterizzato da timori macroeconomici, l’approccio bottom-up del fondo consente agli investitori di assumere un’esposizione verso un portafoglio concentrato di titoli growth: società con una governance di primo livello e in grado di accrescere gli utili e il flusso di cassa anche in un contesto di incertezza”.