AGENDA DEL GIORNO: Beige Book, crescita Usa a scartamento ridotto

Inviato da Alessandro Piu il Gio, 19/07/2012 - 09:07
Quotazione: MICROSOFT CORPORATION
Quotazione: PHILIP MORRIS
Quotazione: VERIZON COMM
Quotazione: GOOGLE INC
L'economia statunitense continua il suo percorso di crescita ma a velocità decisamente moderata. E' il bilancio riportato dal Beige Book ieri sera sull'andamento economico nei dodici principali distretti industriali degli Usa. La pubblicazione che ha un ruolo preparatorio per le le riunioni del Comitato di politica monetaria della Federal Reserve, coglie il miglioramento dei dati nel comparto immobiliare ma il recupero del mercato del lavoro è ancora troppo lento. Il prossimo meeting Fed è in calendario nelle giornate del 31 luglio e dell'1 agosto.

Ieri proprio il dato sulla costruzione di case nuove, ai massimi dal 2008, ha rasserenato il clima sui listini permettendo una chiusura positiva in Europa prima e negli Stati Uniti poi. A Wall Street hanno favorito il rialzo anche la trimestrali positive della giornata.

Positivi anche i mercati asiatici. A Tokyo il Nikkei ha chiuso con un rialzo dello 0,8%, Hong Kong guadagna l'1,5% circa come Seul. Oltre il mezzo punto percentuale il rialzo di Shanghai e Mumbay. Sydney ha invece terminato con un balzo di oltre il 2%.

Tra i dati macroeconomici in uscita oggi si segnala per l'Italia gli ordini industriali (dato stagionale) per il mese di maggio, attesa in recupero. Ben più importanti sono gli appuntamenti con il Bundestag e la Camera dei deputati. A Berlino Angela Merkel terrà un discorso al Parlamento prima della votazione sul piano di aiuti alle banche spagnole (14:00). Il Italia, alla Camera, è prevista la ratifica del trattato Esm e del Fiscal pact.

Nel pomeriggio dagli Usa viene pubblicato l'indice della Fed di Philadelphia a luglio (16:00), atteso in recupero a -8 dopo il pesante crollo del mese precedente (-16,6). Alla stessa ora viene reso noto il dato sulle vendite di case esistenti a giugno con un consensus che prevede un aumento dell'1,5%.

Sul fronte trimestrali i risultati da monitorare saranno quelli di Philip Morris, Morgan Stanley e Verizon prima dell'apertura della Borsa Usa e di Amd, Google e Microsoft dopo la chiusura dei mercati.

Sul mercato obbligazionario, dopo l'asta di titoli tedeschi a due anni conclusasi ieri con rendimenti in negativo, si presentano oggi Spagna e Francia, la prima con un asta di titoli di Stato con scadenze al 2014, 2017 e 2019 per un ammontare tra i 2 e i 3 miliardi di euro. Per la Francia verranno emessi bond con scadenza 2015 e 2016.

Altri dati di rilievo:

ZONA EURO

10:00 Ordini industriali (stagionale) a maggio: consensus +1,7% a/a da -12,3%

USA

14:30 Nuovi sussidi di disoccupazione settimanali: +365.000 da +350.000

16:00 Leading indicator a giugno: consensus -0,1% m/m da 0,3%

Attese trimestrali principali:

Philip Morris: Eps secondo trimestre 2012 1,346 dollari
Morgan Stanley: Eps secondo trimestre 2012 0,349 dollari
Verizon: Eps secondo trimestre 2012 0,637 dollari
Amd: Eps secondo trimestre 2012 0,074 dollari
Google: Eps secondo trimestre 10,086 dollari
Microsoft: Eps quarto trimestre 2011/2012 0,620 dollari


COMMENTA LA NOTIZIA