Acquisti sul kiwi, Rbnz pronta ad alzare tassi nel 2014

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 12/12/2013 - 09:39
La Reserve Bank of New Zealand come da attese ha confermato al 2,5 per cento il livello dei tassi di interesse intensificando però la sua retorica circa la necessità di contrastare l'inflazione indicando un possibile aumento dei tassi di interesse nella prima metà del prossimo anno. La Nuova Zelanda sarebbe una delle prime nazioni sviluppate a intraprendere la via dei rialzi dei tassi.

Pronta la reazione del kiwi, nome con cui viene identificato il dollaro neozelandese, salito fino a 0,829 rispetto al dollaro statunitense.

Il governatore dell'istituto centrale, Graeme Wheeler, ha confermato che la crescita economica della Nuova Zelanda è stimata superiore al 3% nell'anno chiuso a fine settembre "e l'espansione dell'economia ha notevole impulso". Relativamente all'inflazione, Wheeler ha rimarcato che le pressioni al rialzo sui prezzi delle case sussistono a Auckland e in altre regioni a causa della carenza di alloggi e della forte domanda stimolata dai tassi di interesse bassi. "Il tasso di cambio è alto - ha aggiunto il numero uno della Rbnz - e rappresenta un particolare freno per il settore dei beni commerciabili e la banca centrale non crede che sia sostenibile nel lungo periodo".
COMMENTA LA NOTIZIA