Finmeccanica, sotto 10,88 a rischio il supporto di quota 10,60

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel giro di due mesi il titolo Finmeccanica ha perso a Piazza Affari quasi il 15% del suo valore, scendendo nei pressi di quota 11 euro e sotto le medie mobili di medio e breve termine che, a fine novembre, hanno effettuato l’inversione al ribasso. Il trend appare di conseguenza negativamente impostato e Finmeccanica potrebbe ben presto trovarsi a testare il supporto di quota 10,60 euro, un’eventualità che seguirebbe alla violazione del supporto intermedio di quota 10,89 euro che ha per il momento contenuto i ribassi del titolo. La rottura al ribasso, confermata in chiusura di seduta, di 10,60 euro aprirebbe la strada a nuove discese che avrebbero un primo e immediato obiettivo a 10,43 euro e potrebbero successivamente estendersi fin sotto i 10 euro. Segnali di reazione convincenti arriverebbero solo con il recupero della media mobile di breve periodo, transitante a 11,21 euro, livello poco sopra il quale è presente anche una resistenza statica intermedia. La rottura al rialzo accompagnata da incremento di volumi questa soglia potrebbe spingere Finmeccanica verso la ben più importante resistenza a 11,50 euro, dove si trova anche la media mobile a 55 periodi e sopra cui lo scenario grafico rientrerebbe in una fase di neutralità.


Operatività: Mantenere aperte le posizioni short con prossimo target a 10,60 euro. Abbassare trailing profit a 11,21. Incrementare o aprire nuovi short su chiusure decise sotto 10,60 con stop loss a 10,89 euro.


Alessandro Piu


(10/12/2009 – 10:15)


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori