1. Home ›› 
  2. Video ›› 
  3. Trading Floor ›› 

Ftse Mib: avvio senza direzione in attesa G20 di Osaka. Banco BPM sfida la resistenza a 1,83 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ftse Mib: l’indice italiano cerca di riprendersi tornando alla rincorsa della prima resistenza che si frappone tra i 21.000 punti e i 22.000 punti. Ovvero area 21.500 punti. Con il break di tale livello si aprirebbero le porte per il target di breve periodo più importante, ovvero i 22.000 punti. Al ribasso invece importante la tenuta dei 21.000 punti.

Banco Bpm: l’istituito di credito ha di recente superato il primo ostacolo dinamico rappresentato proprio dalla ex trend line ascendente di medio periodo. Ora i corsi si trovano a fronteggiare la resistenza statica collocata a 1,83 euro. In caso di break di tale livello, il titolo si aprirebbe la strada verso area 2 euro. Al ribasso, invece, sarà importante la tenuta della ex trend line rialzista.

Ubi Banca: dalla fine di maggio il gruppo bancario è inserito in una fase laterale tra sostanzialmente area 2,4 e 2,2 euro. Dopo aver toccato il minimo relativo a 2,24 euro lo scorso 25 giugno, Ubi è rimbalzato mettendo a segno due sedute positive e riuscendo a portarsi a ridosso della resistenza statica collocata a 2,43 euro. Solo con il break di tale livello il titolo potrebbe mettere nel mirino area 2,6 euro. Per un primo segnale ribassista invece si dovrà aspettare il ritorno sotto 2,25 euro. 

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN