1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Wall Street verso avvio cauto del semestre, attesa per payrolls e Opec+. Nuovo crollo di CureVac

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si appresa a cominciare la seconda metà dell’anno di contrattazioni per Wall Street. Il futures sul Dow Jones segna +0,18%, +0,1% quello sull’S&P 500, mentre il futures Nasdaq 100 cede lo 0,15%.

Wall Street è reduce dal secondo miglior primo semestre degli ultimi 23 anni con un +16% del’S&P 500 (dietro solo al +17% del 1° semestre 2019). Il Dow Jones Industrial Average nei primi sei mesi del 2021 ha guadagnato il 12,7% e il Nasdaq Composite il 12,5%.

Gli investitori sono già proiettati a domani quando arriveranno i dati sul mercato del lavoro, con non farm payrolls attese ancora molto robuste (ieri le stime ADP per il settore privato sono andate oltre le attese). Oggi sguardo al petrolio che sale di oltre il 2,5% (WTI a 75,4 $ a ridosso dei top a oltre due anni) in scia alle ultime notizie che vedono l’OPEC e i suoi alleati propensi a un graduale aumento dell’offerta nel resto dell’anno.

Il titolo Chevron segna così oltre +1% nel premarket. In affanno invece Micron che cede il 2% circa dopo aver avvertito che dovrà aspettare fino al 2024 per un aggiornamento chiave alla sua tecnologia di produzione di chip.

Nuovo tonfo in arrivo per CureVac che segna al momento 13% nel pre-market dopo che il produttore di farmaci tedesco ha dichiarato che i dati dei test finali hanno mostrato che il suo candidato vaccino contro il COVID-19 risulta efficace solo per il 48% nel prevenire la malattia.