1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street parte debole, Morgan Stanley di poco sopra la parità dopo i conti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il rallentamento del greggio dopo il nulla di fatto del vertice di Doha (-4,2% a 38,67$/barile per il Wti) penalizza l’avvio di seduta dei listini statunitensi. Nei primi scambi il Dow Jones segna un -0,22%, lo S&P500 scende dello 0,3% e il Nasdaq arretra dello 0,38%. In arrivo l’aggiornamento relativo il sentiment dei costruttori, stimato in lieve aumento da 58 a 59 punti.

+0,23% di Morgan Stanley dopo la presentazione dei conti trimestrali. Nonostante un calo da 2,4 a 1,1 miliardi di dollari, l’utile per azione del colosso Usa ha ampiamente battuto le attese. Segno più anche per PepsiCo (+0,34%) che nei primi tre mesi del 2016 ha segnato utili per 931 milioni di dollari, in calo rispetto agli 1,22 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno. Anche in questo caso l’utile per azione ha battuto le attese. Dopo la chiusura degli scambi, focus sui numeri di IBM (+0,09%) e di Netflix (-0,92%).

Pivotal Research ha alzato la valutazione su Walt Disney (+1,58%) a “buy” mentre Keefe Bruyette & Woodsz ha bocciato Citigroup a “market perform”. Secondo Barron’s, le azioni di GM (+0,75%) e Ford (+0,31%)potrebbero segnare un balzo del 25% nel 2017.