1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street in rialzo dopo settimana migliore da luglio. Focus su Apple e le altre Big Tech

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Lo stallo nelle trattative tra democratici guidati dalla speaker della Camera Nancy Pelosi e l’amministrazione Trump sul piano di aiuti economici Usa anti-COVID non frena i guadagni di Wall Street, in rialzo dopo una settimana positiva.

La scorsa settimana, il Dow Jones è balzato del 3,3%, riportando il guadagno settimanale più sostenuto dal mese di agosto, mentre lo S&P 500 e il Nasdaq Composite hanno guadagnato rispettivamente il 3,8% e il 4,6%, concludendo le migliori settimane dal mese di luglio.

Nelle prime battute della nuova sessione, il Dow Jones avanza di oltre 120 punti (+0,40%), a 28.700 punti circa; il Nasdaq sale di più di 150 punti (+1,31%), a 11.728 punti, mentre lo S&P 500 mette a segno un rialzo dello 0,74% a 3.502 punti circa.

Sul mercato del forex, l’euro cede lo 0,15% a $1,1810, mentre il dollaro arretra sullo yen dello 0,26% a JPY 105,35. L’euro perde terreno anch’esso sullo yen, scendendo dello 0,40% a JPY 124,42, sul franco svizzero (-0,20% a CHF 1,0741 e sulla sterlina (-0,11% a GBP 0,9057). Sterlina piatta sul dollaro con +0,03% a $1,3040.

Notizie poco confortanti per le Big Tech: il Financial Times ha riportato che i titani del calibro di Apple, Google e Facebook potrebbero entrare a far parte di una nuova lista a cui l’Unione europea starebbe lavorando, la cosiddetta ‘hit list’, che è stata concepita per ridurre il potere delle Big Tech e per aumentare la competizione.

Le società che sono presenti nella lista dovranno condividere i dati con le rivali ed essere più trasparenti nel modo in cui raccolgono le informazioni.

In tutto, i gruppi sarebbero 20, stando a quanto riportato dal Financial Times.

I titoli delle Big Tech che fanno parte anche dell’acronimo FAANG sono tuttavia in rialzo: Facebook +1,56%, Alphabet, la holding a cui fa capo Google +1,86%, Apple +2,8%, Amazon +2,58%.

Apple avanza anche dopo la decisione del giudice, che ha stabilito che il colosso non potrà essere costretto a reintrodurre il popolare videogame “Fortnite” nella sua App store.

Apple e lo sviluppatore di Fortnite Epic Games sono finiti in una causa legale, dopo che Apple ha accusato lo sviluppatore di videogiochi di aver violato le condizioni della sua App Store, bypassando i suoi sistemi di pagamento.

Apple sta per lanciare inoltre un grande evento, che si terrà nella giornata di domani. CNBC parla dell'”evento sull’iPhone più significativo degli ultimi anni”, con cui il colosso potrebbe presentare il prossimo iPhone 5G.

Di norma le nuove versioni degli iPhone vengono lanciate a settembre, ma quest’anno Apple ha lanciato piuttosto i suoi nuovi Apple Watch.

La sorpresa di domani potrebbe essere notevole: secondo le fonti, Apple potrebbe lanciare un iPhone apportando una modifica sostanziale al design per la prima volta dal 2017, quando lanciò l’iPhone X, dotato di ricognizione facciale.