News Valute e materie prime Wall Street chiude in calo, ma nel finale riduce le perdite

Wall Street chiude in calo, ma nel finale riduce le perdite

Pubblicato 20 Maggio 2010 Aggiornato 19 Luglio 2022 13:58
Wall Street chiude la seduta lontano dai minimi grazie alle minute del Fomc: dai verbali dell'ultima riunione del braccio operativo della Federal Reserve emerge come l'istituto guidato da Ben Bernanke abbia alzato le stime di crescita 2010 e ridotto le attese di inflazione e disoccupazione. Dal fronte macro, il -0,1% m/m messo a segno ad aprile dall'inflazione (0,0% m/m per l'indice depurato) rappresenta la migliore garanzia sul mantenimento anche nei prossimi mesi del costo del denaro ai minimi storici. In chiusura il Dow ha messo a segno un calo dello 0,63% a 10.444,37 punti, -0,51% per lo S&P 500 a 1.115,05 punti e -0,82% del Nasdaq a 2.298,37 punti. Per quanto riguarda le trimestrali, +0,45% Hewlett-Packard, che ha presentato risultati migliori delle attese e alzato l'outlook sull'intero esercizio, +2,7% per Polo Ralph Lauren, che con un Eps a 1,13 dollari ha doppiato il consenso. Segno meno per il colosso del retail Target (-0,35%), che ha deluso il mercato sul fronte fatturato.