1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Volkswagen vs Tesla per dominio nelle auto elettriche, mossa tedesca con maxi-piano su batterie per tagliare i costi. Titolo vola a Francoforte

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Volkswagen prosegue nella sua strategia incentrata sull’elettrificazione e annuncia che entro il 2030 costruirà 6 Gigafactory in Europa per alimentare i veicoli elettrici con l’aggiunta di investimenti globali nelle stazioni di ricarica. Ogni gigafactory avrà 40 GWh per un totale di 240 Gigawatt. Il produttore auto numero due al mondo ha sottolineato che ha già accordi per due siti, sta esplorando opzioni per altri quattro impianti. Il ceo di Volkswagen, Herbert Diess, ha specificato che le gigafactory saranno costruite dal gruppo tedesco da solo o in partnership.
VW ha intensificato nell’ultimo anno gli sforzi sull’elettrico al fine di diventare leader globale nell’EV e aggiungerà circa 50 modelli alimentati esclusivamente a batteria alla sua gamma entro il 2030. Durante il Power Day il numero uno di Volkswagen ha spiegato che “la mobilità elettrica è diventata il nostro core business, sarà la nuova mobilità e il nostro gruppo sta integrando sistematicamente fasi aggiuntive nella catena del valore”.

Il titolo Volkswagen ha reagito bene all’annuncio è oggi sale del 3,5% a Francoforte a ridosso dei 200 euro, nei pressi dei massimi dal 2015.

Corsa alla migliore batteria

L’obiettivo del colosso tedesco è avere un mix di vendite nel 2030 con la quota preponderante del 60% rappresentata da auto elettriche. Già quest’anno l’obiettivo è almeno raddoppiare la quota di consegne completamente elettriche, il che potrebbe portare Volkswagen a breve distanza dalle vendite di veicoli elettrici di Tesla, leader globale nel segmento EV. A detta di UBS saranno proprio Volkswagen e Tesla i due player che usciranno vincitori nei prossimi anni nella battaglia per la leadership globale nel mercato delle auto elettriche.
“Vogliamo assicurarci una pole position a lungo termine nella corsa per la migliore batteria e la migliore esperienza del cliente nell’era della mobilità a emissioni zero”, ha aggiunto Diess. Le batterie sono emerse come il principale campo di battaglia nell’arena dell’EV a causa delle preoccupazioni per i costi elevati che spremeno i margini e l’approvvigionamento di materie prime come nichel e cobalto.
La strategia di VW si baserà sull’“Unified cell concept” che sarà implementato dal 2023 con l’obiettivo di arrivare alle batterie allo stato solido nel 2025. L’intento è ridurre del 50% i costi delle batterie e quindi anche il costo delle auto elettriche.

Investimento anche sulle colonnine di ricarica, tra i partner anche Enel

VW investirà inoltre 400 milioni di euro entro il 2025 per costruire le infrastrutture di ricarica necessarie in Europa con la diffusione delle ricariche rapide che sarà 5 volte superiore rispetto ai livelli attuali. Il gruppo tedesco entrerà in partnership con la major petrolifera BP e le principali utility europee Enel e Iberdrola per espandere la ricarica dei veicoli elettrici.
In Nord America, VW aggiungerà 3.500 stazioni di ricarica quest’anno e 17.000 in Cina entro il 2025.