1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Unimatica: RGI passa dal 31 al 56% e diventa il nuovo azionista di maggioranza

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il nuovo azionista di maggioranza di Unimatica è RGI, Software Vendor, società specializzata nella trasformazione digitale delle compagnie assicurative, che ha reso noto di aver acquisito la maggioranza di Unimatica, società leader in Italia nei servizi di firma digitale e conservazione a norma, passando dal precedente 31% all’attuale 56%, con un ulteriore incremento della propria quota del 25%.

L’acquisizione di Unimatica da parte di RGI consentirà ad entrambe le realtà di sviluppare un network virtuoso per la trasformazione digitale del mercato assicurativo europeo, grazie alla positiva complementarietà di offerta e di business. Da una parte difatti RGI potrà estendere la propria value proposition, che attualmente copre tutti i processi end-to-end del settore assicurativo, integrando l’intera gamma di servizi paperless di Unimatica per garantire una customer experience sempre più aderente alle aspettative di Compagnie e consumatori. Dall’altra Unimatica a sua volta, beneficerà del presidio territoriale di RGI, con una significativa espansione della propria offerta di servizi digitali su tutta l’area europea.

Vito Rocca, CEO di RGI ha dichiarato: “Dopo la precedente acquisizione del 31%, con questa operazione completiamo il percorso di integrazione di Unimatica nel Gruppo RGI, diventandone l’azionista di riferimento. La sinergia tra la nostra capillarità in EMEA e il know how in termini di servizi digitali di Unimatica ci consentirà di affiancare i nostri Business Partner con una value proposition sempre più completa, innovativa e basata su una customer experience ottimale”. “La partnership con RGI” ha sottolineato Silvano Ghedini, CEO di Unimatica, “apre una nuova fase di sviluppo e crescita della nostra Azienda nel settore assicurativo. Unimatica potrà contare su una concreta possibilità di estendere ulteriormente il proprio perimetro di business grazie alla posizione di leadership di RGI sul mercato”.