1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Unicredit euforica a +4%, raffica di buy anche su Intesa alla vigilia della Bce

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ulteriore accelerazione a fine giornata per Unicredit che viaggia sui top intraday a 8,377 euro (+4,2%) risultando il miglior titolo del comparto bancario. Molto bene anche Intesa Sanpaolo con +3,3%, +3,5% UBI Banca, +2,52% Bper e +2,2% Bper.

Le banche si accodano all’euforia del mercato che guarda con ottimismo sulla ripresa economica grazie anche al sostegno della Fed. William Dudley, ex presidente della Federal Reserve di New York, ha affermato oggi che non c’è nessun limite su quanto il bilancio della Federal Reserve potrebbe crescere, aggiungendo che “alcuni interventi della Fed hanno creato tuttavia episodi di azzardo morale”.

Riflettori proiettati anche alla giornata di domani con la Bce che potrebbe annunciare un incremento del piano di acquisti anti Covid. Il piano PEPP potrebbe aumentare di 500 miliardi di euro ed estendersi anche al 2021 (l’attuale piano da 750 mld è limitato al 2020). .

Il settore non risente invece della possibile introduzione della golden Power per le cessioni di NPL. Un articolo de Il Sole 24 Ore riporta il rischio che, con il Decreto Liquidità, le cessioni di crediti deteriorati da parte delle banche possano essere soggette alla normativa sul Golden Power. Questo porterebbe a un’ulteriore dilatazione dei tempi di cessione da parte delle banche in quanto sarebbe necessaria una notifica di vendita al governo e il via libera potrebbe arrivare fino a 75 giorni dopo.