1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Uncategorized ›› 

TIM, l’Antitrust dà via libera all’accordo con Dazn

Il garante della concorrenza chiude il suo provvedimento senza nessun intervento: la Serie A sarà trasmessa senza intoppi su Dazn e TIMVISION.

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

TIM-Dazn, Antitrust chiude il provvedimento: ritenute idonee le misure presentate da TIM e Dazn, non richiesto alcun ulteriore intervento

 

“Disco verde” dall’Antitrust all’accordo TIM-Dazn. Il garante per la tutela della concorrenza ha chiuso il suo provvedimento cautelare senza ulteriori interventi, ritenendo così sufficienti gli impegni assunti dalle due società. L’Antitrust non ha dunque deciso misure urgenti nel suo provvedimento cautelare, specificando in una nota come gli impegni presi da Tim e DAZN evitino “possibili discriminazioni nella fruizione del servizio Dazn”, ai danni di chi “utilizza servizi di connessione Internet diversi” da quelli forniti da TIM.

Nella nota dell’antitrust, si specifica inoltre come DAZN si sia impegnata a “fornire servizi per la visione sul digitale terrestre delle partite in caso di problemi di connessione”, di fatto eliminando i residui dubbi sull’effettiva e corretta fruizione del servizio da parte degli utenti. Non ultimo, DAZN si è impegnata a “predisporre una soluzione di backup” in particolare per “gli utenti che vivono nelle aree bianche del paese”, risultando così peraltro in linea con l’impegno assunto da TIM nel corso dell’ultimo anno e mezzo in tema di copertura delle cosiddette “aree bianche”, tema verso il quale l’azienda di Corso d’Italia si è dimostrata decisamente sensibile.

 

TIM-Dazn, per l’Antitrust dall’accordo nessun danno per utenti e altri operatori TLC

La decisione dell’Antitrust chiude di fatto la querelle sorta nelle ultime settimane, in seguito all’accordo tra TIM e DAZN. Al netto di quanto deciso dall’antitrust, la trasmissione delle partite di Serie A prenderà dunque il via regolarmente sulle piattaforme delle due aziende, per via di un accordo che dunque non è stato giudicato come lesivo della concorrenza o per gli utenti.

Nella nota dell’Autorità, si legge infatti come l’Antitrust abbia chiuso il procedimento cautelare “ritenendo che le iniziative e le modifiche all’accordo da parte di TIM e di DAZN siano idonee, allo stato, a impedire che durante il procedimento di accertamento si produca un danno grave e irreparabile per la concorrenza. Allo stesso tempo – prosegue la nota – l’Autorità giudica le misure adeguate a garantire, in vista dell’inizio del campionato di Serie A, che i consumatori finali abbiano la libertà di scegliere fra le diverse alternative disponibili e si possano assicurare la migliore qualità del servizio.

 

TIM, proseguono le offerte TIMVISION per lo sport: Dazn, Infinity e Discovery+ con un unico abbonamento

Nel mentre, proseguono le offerte che TIM ha preparato per la sua piattaforma TIMVISION. Grazie ai numerosi accordi stretti dall’azienda di corso d’Italia, che si aggiungono all’accordo stretto appunto con DAZN, sono recentemente approdati sulla piattaforma anche Mediaset Infinity e Discovery+.

Gli accordi con i due operatori vanno ad integrare l’accordo con DAZN, facendo di TIMVISION quella che TIM definisce “la nuova casa del calcio” e dello sport più in generale. In aggiunta infatti alla trasmissione dei prossimi tre campionati di serie A, frutto dell’accordo con DAZN, l’accordo con Infinity porta in dote i 104 match di Champions League trasmessi dalla rete di Cologno Monzese, oltre chiaramente alla fruizione del catalogo di intrattenimento della piattaforma stessa. In aggiunta, con l’accordo con Discovery+ si aggiunge la trasmissione in diretta di oltre 3000 ore dei giochi olimpici di Tokyo 2020, cui si aggiungono – con Eurosport – il ciclismo, il tennis, la serie A di basket ed il golf, rendendo l’offerta di TIMVISION davvero interessante per tutti gli amanti dello sport.