1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Tas: al via la riorganizzazione societaria per facilitare sviluppo nuove partnership strategiche

QUOTAZIONI Tas
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il consiglio di amministrazione di Tas ha approvato il progetto di riorganizzazione societaria che prevede la costituzione di una NewCo, interamente controllata da Tas, nella quale sarà conferita la BU Pagamenti e il trasferimento a Tas Helvetia di tutte le partecipazioni estere del gruppo.
Ad esecuzione di tale progetto, rimarranno in capo a Tas le attività di Extended ERP e di Capital Market e le funzioni centralizzate di servizio. L’obiettivo dell’operazione è di dotare la società dei mezzi organizzativi e di brand capaci di accrescere il valore del gruppo attraverso una maggiore focalizzazione verticale sul business sia per settore sia per area geografica e consentire così migliori economie di scala e specializzazioni. Inoltre, con questa organizzazione si punta a facilitare eventuali operazioni di partnership industriali e/o finanziarie. La conclusione dell’operazione di riorganizzazione è prevista entro la fine dell’anno in corso.
Dario Pardi, presidente di Tas Group, ha sottolineato: “Questa riorganizzazione si inserisce nel percorso di crescita aziendale reso possibile dal risanamento attuato nei passati tre anni che hanno visto Tas ritornare ad essere punto di riferimento nel mondo dei pagamenti”.
“Il mercato dei pagamenti sta vivendo una fase di profonda trasformazione e crescita. – ha evidenziato l’AD Valentino Bravi – Con questa operazione vogliamo rafforzare la nostra posizione di leader riconosciuto non solo nel mercato italiano. Le opportunità create dalla PSD/2 nel settore dei pagamenti nei prossimi mesi, saranno uno stimolo per promuovere le nostre soluzioni innovative non soltanto sul mercato del Financial Services. Infine, una maggiore specializzazione faciliterà l’individuazione e lo sviluppo di nuove partnership strategiche, essenziali per avere successo in un mercato sempre più globale e in forte fase di consolidamento.”