1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Stagione trimestrali Usa: pieno di utili per Google. Attesa settimana prossima per Apple

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Google continua a macinare profitti, trimestre dopo trimestre. Ricavi e utili record superiori anche alle attese del mercato grazie soprattutto alle performance della pubblicità in internet. A mercato chiuso il re dei motori di ricerca online ha annunciato di avere archiviato il secondo trimestre 2011 con un giro d’affari complessivo in salita del 32% a 9,03 miliardi di dollari e profitti netti balzati a 2,51 miliardi, in crescita del 36% rispetto ai 1,84 miliardi nell’analogo periodo dello scorso anno. L’utile per azione (Eps) rettificato si è portato a quota 8,74 dollari per azione, meglio dei 7,85 dollari stimati dal mercato. I ricavi ex-tac, escluso il valore dei costi di acquisizione del traffici (Tac), si sono attestati a 6,92 miliardi. Un risultato superiore ai 6,57 miliardi indicati dagli analisti. La marcia in più di Google è dunque la pubblicità nel web, i cui prezzi medi per click hanno registrato una crescita pari a circa il 12% rispetto a dodici mesi fa e in rialzo del 6 rispetto ai primi tre mesi dell’anno in corso.

“È stato un buon trimestre, con ricavi in aumento del 32% che hanno permesso di superare il record di 9 miliardi di dollari”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Google, Larry Page. Numeri da record che sostengono il titolo Google sul listino di Francoforte, dove segna un rialzo di oltre il 10%.

Conti record a parte nella mente di Google rimane un chiodo fisso: i social network. Un interesse per questo fenomeno avvalorato dalle parole dell’amministratore delegato Larry Page: “Sono contento della sorprendente risposta avuta in queste settimane da Google+”. Per recuperare il tempo perduto nei confronti della creatura di Mark Zuckerberg e di Twitter, a fine giugno il colosso di Mountain View ha lanciato un progetto tutto nuovo, battezzato “Google+”.

 

Settimana prossima entra nel vivo l’earning season


La stagione delle trimestrali statunitensi entrerà ufficialmente nel vivo settimana prossima. La penultima settimana di luglio prende il via lunedì con i conti di Ibm (a mercato chiuso). Martedì sono attesi i numeri di Coca-Cola e dei colossi bancari Bank of America, Goldman Sachs e Wells fargo. Forte attenzione anche per il comparto tecnologico, con i risultati trimestrali di Apple, Yahoo! in agenda sempre martedì prossimo. La raffica di dati trimestrali proseguirà mercoledì con Intel ed eBay. Rimanendo sempre in ambito high tech sul finale di settimana spazio anche ai numeri di Microsoft e Amd (21 luglio).
“Mi aspetto un altro trimestre in forte crescita per Apple”. Questo il commento di Carolina Milanesi,  research vice president di Gartner, contattata da Finanza.com. “Forte crescita dell’iPad, ma anche dell’iPhone. “. Proprio attorno all’iPhone rimangono alte le aspettative di nuovi annunci a settembre, quando in passato Apple presentava la nuova linea di iPod. “Qualcuno pensa al lancio di un Iphone low cost, cui 100-150 dollari – spiega Milanesi -Per me è un’ipotesi difficile da realizzare”.