1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Spread Btp/Bund: Bce, con Draghi al governo è diminuito molto

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Bollettino Bce pubblicato oggi rimarca l’effetto Draghi sullo spread Btp-Bund, che a febbraio dopo l’arrivo di Draghi a palazzo Chigi è sceso fino ai minimi da fine 2015. “I differenziali dei titoli di Stato italiani sono diminuiti notevolmente nel periodo precedente la formazione di un nuovo governo da parte dell’ex presidente della BCE Mario Draghi e hanno brevemente raggiunto un nuovo minimo pluriennale prima di tornare a crescere”, si legge nel Bollettino Bce, che aggiunge: “In particolare, durante il periodo in esame (dal 10 dicembre 2020 al 10 marzo 2021, ndr), i differenziali di rendimento a dieci anni italiani e portoghesi si sono ridotti di 12 e 1 punti base, attestandosi allo 0,73 e allo 0,30 per cento, rispettivamente. Nello stesso periodo, i differenziali a dieci anni tedeschi, francesi e spagnoli sono lievemente aumentati di 1, 1 e 6 punti base, rispettivamente, arrivando al -0,26 per cento, al -0,01 per cento e allo 0,41 per cento”.