News Dati Macroeconomici Spagna: inflazione in forte calo a settembre. Picco alle spalle?

Spagna: inflazione in forte calo a settembre. Picco alle spalle?

11:44

L’inflazione spagnola è scesa a settembre al 9% dal 10,5% di agosto, segnando il secondo mese consecutivo di calo. Questi dati alimentano la speranza che il picco dell’inflazione sia ormai alle spalle sostiene Wouter Thierie, analista di ING secondo cui l’inflazione spagnola è scesa al 9,0% a settembre dal 10,5% del mese precedente. Si tratta del secondo mese consecutivo di calo dell’inflazione. Anche l’inflazione di fondo, che esclude i prezzi più volatili dell’energia e degli alimenti, è scesa leggermente al 6,2% dal 6,4% del mese precedente.

Il calo dell’inflazione complessiva è dovuto principalmente agli effetti base che stanno iniziando a manifestarsi. Ora stiamo confrontando i prezzi dell’energia con un periodo in cui i prezzi dell’energia hanno iniziato a salire nel 2021. L’aumento degli effetti base indebolirà ulteriormente i confronti su base annua. È incoraggiante notare che anche l’inflazione di fondo si è leggermente raffreddata, il che suggerisce che la forza degli effetti di secondo impatto sta diminuendo, attenuando il rischio di entrare in una spirale salari-prezzi. Tuttavia, l’inflazione rimarrà elevata fino alla fine dell’anno. Per tutto il 2022, prevediamo un’inflazione intorno al 9%. Nel 2023, l’inflazione inizierà gradualmente a scendere, raggiungendo il 4,5%. Dal 1° ottobre, il governo spagnolo ridurrà l’IVA sul gas dal 21% al 5% per attenuare lo shock inflazionistico. Tuttavia, questo avrà solo un effetto marginale sull’IPC. Secondo i nostri calcoli, il taglio dell’IVA sul gas ridurrà l’inflazione solo di 0,1 punti percentuali in ottobre.