1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Shaquille O’Neal è MVP negli investimenti: ecco l’impero costruito (dopo il ritiro) dall’ex stella NBA

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Shaquille O’Neal ha guadagnato 300 milioni di dollari durante la sua carriera ma ora, dopo essersi ritirato, riesce a fare di meglio. L’ex cestista che ha conquistato ben quattro titoli in 19 anni di carriera in NBA. A differenza dei suoi colleghi sportivi che devono sudare sette camicie per vivere con la stessa agiatezza degli anni d’oro delle loro carriere, oggi   Shaquille O’Neal, a 47 anni, guadagna molto di più rispetto a quando giocava e questo grazie ad una serie di investimenti tattici che gli fruttano cifre stellari. Nel 2016, Forbes ha riferito che il patrimonio netto dell’ex stella del basket era di oltre $ 400 milioni di dollari. Dalla ristorazione alla tecnologia fino ad una serie di pubblicità ben pagate, la parola d’ordine per il campione NBA è diversificare i suoi investimenti.

Shaq, ritiratosi nel 2011, ha recentemente dichiarato che ora guadagna di più dello stipendio medio di $ 30 milioni annui della sua lunga e fortunata carriera NBA.

Il suo mantra: investi in quello che ami… pizza e hamburger

Nella lista delle sue attività si annovera un accordo con Papa Johns, catena di pizzerie in franchising del Kentucky. Oltre ad investire in 9 negozi nel distretto di Atlanta, Shaq è ambasciatore del marchio Papa Johns e riceverà 8,25 milioni per un accordo di sponsorizzazione di tre anni . E’ specialista nei pretzel la catena Auntie Anne’s di cui l’ex cestista possiede 8 store a Buffalo e 9 in diverse aree del Michigan. Shaq possiede anche il ristorante Big Chicken a Las Vegas, e un hamburgeria che”Shaquille’s” a Los Angeles che porta il suo nome. Un vero e proprio re del franchising si può definire Shaq che è arrivato a possedere ben 155 ristoranti Five Guys, pari al 10% dell’intero portafoglio di franchising dell’azienda. Dopo aver venduto la sua quota, ha ammesso che il business degli hamburger era stato “molto buono” per le sue tasche.

 

Anche libri per bambini, car wash e azioni Google nello Shaq portfolio

Ma il fast food non è l’unico interesse del campione NBA. L’ex stella dei Lakers possiede anche 40 palestre e oltre ad essere un commentatore della NBA in TV, è azionista di minoranza dei Sacramento Kings. Nel 2012 ha acquistato il cinema nella sua città natale a Newark, ristrutturandolo e portandolo a nuovo splendore. Nella lista degli investimenti di Shaq anche 150 car wash e le azioni Google comprate nel lontano 2004 in sede di Ipo (85$, ora viaggiano a 1.200$). O’Neal non ha mai detto quanto ha investito nel colosso di Mountain View, ma i primi investimenti in Google  hanno dato buoni frutti.

E poi linea di abbigliamento, di gioielli e persino libri per bambini chiamati ‘Little Shaq”, nel portafoglio degli investimenti dell’ex campione di trova un po’ di tutto. Una però la rigorosa filosofia che segue quando si tratta di puntare su qualcosa e renderlo redditizio. Come ha sottolineato alla HBO’s Real Sports, si coinvolge solo se gli piace personalmente l’azienda o il prodotto. Uno dei suoi esempi preferiti è Ring, un sistema di sicurezza domestica con telecamera per campanello che gli è piaciuto così tanto che nel 2016, ha rintracciato l’inventore, ha acquistato parte dell’azienda e ha recitato in diversi spot pubblicitari. In seguito quando Amazon ha acquistato Ring per oltre 1 miliardo di dollari ha avuto di che festeggiare.