1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Prysmian ottiene da Science Based Targets initiative ok a target riduzione emissioni

QUOTAZIONI Prysmian
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prysmian ha annunciato che i suoi "ambiziosi target" di riduzione delle emissioni sono stati approvati dalla Science Based Targets initiative (SBTi). Il gruppo si impegna a ridurre le emissioni di gas a effetto serra di Scope 1 e 2 del 46% in termini assoluti entro il 2030 rispetto ai dati di riferimento del 2019. Intende inoltre ridurre le emissioni di gas effetto serra di Scope 3 generate dai beni e servizi acquistati e dall’uso dei prodotti venduti del 21% in termini assoluti con le stesse tempistiche. L’obiettivo Net Zero emission è anticipato al 2035 (Scope 1 e 2). Prysmian, si legge nella nota, è stata ritenuta conforme ai criteri e alle raccomandazioni della SBTi. Il target validation Team della SBTi ha classificato l’ambizione di Prysmian per i target relativi alle emissioni di Scope 1 e 2, valutandola in linea con l’obiettivo di 1,5° C.

"La sostenibilità è nel nostro Dna ed è integrata nelle nostre attività nell’intera organizzazione del Gruppo. Confermiamo la nostra ambizione di diventare uno dei principali player tecnologici della transizione verso l’uso di fonti energetiche rinnovabili e un’economia decarbonizzata. Prysmian Group sta inoltre accelerando il suo percorso verso l’obiettivo “Zero Emissioni”, anticipandolo al 2035 (Scope 1 e 2). Il Gruppo si è impegnato a investire fino a 100 milioni di euro nei prossimi dieci anni per ridurre del 46%, rispetto al livello del 2019, le emissioni di Scope 1 e Scope 2 presso i suoi 104 stabilimenti e per migliorare ulteriormente la sostenibilità dell’organizzazione e della supply chain. Ci stiamo impegnando proattivamente con i nostri clienti e fornitori al fine di promuovere la decarbonizzazione della nostra supply chain, anche utilizzando soluzioni innovative”, ha concluso Cristina Bifulco, chief sustainability officer and group investor relations director.