1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Prove di rimbalzo per gli indici europei. Ftse Mib ed Euro Stoxx 50 si allontanano da supporti chiave

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sui mercati europei il mese di febbraio inizia in rialzo complice l’andamento positivo dei future Usa i listini del Vecchio continente cercano di gettarsi alle spalle la debolezza della passata settimana, nonostante alcuni dati macro poco brillanti arrivati stamattina. Intanto in Italia si guarda ancora alla sfera politica. Al termine delle consultazioni avviate dal presidente della Repubblica, Sergio Matterella, per risolvere la crisi di governo a seguito delle dimissioni del premier Giuseppe Conte, il Quirinale ha dato a Roberto Fico, presidente della Camera, un mandato esplorativo per la formazione di un nuovo governo.

Ftse Mib si allontana da 21.155 punti


Il Ftse Mib prova a ripartire al rialzo dopo una settimana difficile anche se i volumi sulla discesa non sono stati elevati. I livelli da monitorare sull’indice italiano rimangono gli stessi. Il supporto a 21.155 punti rappresenta uno spartiacque importante perchè rappresenta anche il ritracciamento di Fibonacci del 61,8% di tutto il down trend avviato a fine febbraio 2020. Questo livello è stato superato con fatica dal Ftse Mib lo scorso novembre poi un altro rimbalzo a dicembre fino a toccare i massimi di periodo intorno ai 23.000 punti e ora questo scivolone. In caso di rottura con forza di 21.155 punti, l’indice potrebbe sprofondare anche fino ai 19.800 punti, area di prezzo dove passa il 50% di Fibonacci e la media mobile 200 periodi. Al rialzo, invece, il superamento di 21.920 punti potrebbe aprire la strada verso i successivi target a 22.334 e 22.700 punti.
Per chi volesse operare Long a leva, potrebbe considerare il Turbo Open End Long UniCredit ISIN DE000HV4HFD5 con leva 7 volte e strike a 20110,730705 punti, oppure ISIN DE000HV4HJB1 con leva 9 volte e strike 21102,676599 punti.
Per chi volesse operare Short a leva, potrebbe considerare il Turbo Open End Short UniCredit ISIN DE000HV4CJ90 con leva 10 volte e strike a 23582,025909 punti.

Euro Stoxx 50

L’Euro Stoxx 50 tiene per il momento la fascia di prezzo dei 3.500 punti. Anche sull’indice europeo è partita una fase di ribasso ben sentita su RSI. I volumi sono leggermente aumentati nelle ultime sedute ribassiste. Discese fino ad area 3.400 punti sarebbero perlopiù correttive fisiologiche e rappresenta, come il Ftse Mib, una buy opportunity. Con la rottura con forza di area 3.400 punti si avrebbe un segnale di maggior debolezza che potrebbe far scivolare l’indice verso il 61,8% di Fibonacci a 3.269 punti (di tutto il down trend avviato a fine febbraio 2020), dove passa anche la media mobile 200 periodi. Al rialzo, invece, meglio attendere della resistenza a 3.600 punti per poi mettere nel mirino i 3.657 punti.
Per chi volesse operare Long a leva, potrebbe considerare il Turbo Open End Long UniCredit ISIN DE000HV4GDX0 con leva 5 volte e strike a 2821,792301 punti, oppure ISIN DE000HV4HJE5 con leva 11 volte e strike 3215,660654 punti.
Per chi volesse operare Short a leva, potrebbe considerare il Turbo Open End Short UniCredit ISIN DE000HV4HJG0 con leva 7 volte e strike a 3954,460236 punti.

DI SEGUITO LE ANALISI DI TRADING FLOOR