1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Pil Italia, Gualtieri: in III trimestre possibile balzo oltre +13,5%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il terzo trimestre del 2020 dovrebbe essersi chiuso con un rialzo del Pil italiano “superiore al 13,5%”. E’ quanto ha detto il ministro dell’economia Roberto Gualtieri a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24.

“Adesso diamo per scontato che nel quarto trimestre non ci sia una forte crescita”, ha detto Gualtieri che, nell’intervista rilasciata al Sole 24 Ore e pubblicata stamattina, si era così espresso sulla crescita del Pil dell’Italia:

“La previsione macroeconomica presentata nella Nadef resta valida. I rischi al ribasso esistono e non l’abbiamo certo nascosto, basta leggere la Nadef. Ricordo tuttavia che, per quanto riguarda il 2020, il -9 per cento che stimiamo sui dati annuali del Pil si basa su un forte rimbalzo nel terzo trimestre, che alla luce dei dati più recenti appare altamente probabile e potrebbe anche risultare superiore alle nostre stime, seguito da una crescita solo lievemente positiva nel quarto. La previsione per l’ultimo trimestre è compatibile con variazioni lievemente negative di alcuni indicatori mensili nei mesi autunnali dovuta a un aumento dei contagi. Se riusciremo a contenere la ripresa delle infezioni da Covid-19 con misure selettive, sono fiducioso che i risultati del 2020-2021 non saranno lontani da quanto previsto – spero migliori – per quanto riguarda il 2021”.

Ai microfoni di Radio 24, il titolare del Tesoro ha ricordato che il governo ha elaborato anche uno “scenario avverso” , che tiene conto di una crescita molto grave dei contagi da coronavirus. In questo caso, il Pil italiano chiuderebbe il 2020 con una flessione del 10,5%. “Ma confidiamo invece di potere chiudere in linea con la nostra previsione di base. Molto dipenderà anche dal contesto internazionale”, ha rassicurato il ministro.