1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari prosegue sopra quota 25mila, bene Nexi con Leonardo. Rally per Cattolica

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari comincia l’ultima seduta della settimana poco sopra la parità sostenuta, come per le principali Borse europee, dalle buone indicazioni giunte dagli Stati Uniti e dalla prospettiva che l’amministrazione Biden prosegua nello stimolo fiscale. A Milano, l’indice Ftse Mib si mantiene sopra quota 25mila punti, mostrando un modesto rialzo dello 0,10% (ieri chiusura a 25.056 punti, in rialzo dell’1,12%).

Nelle prime file del listino principali di Piazza Affari, si posiziona Nexi con un rialzo di poco superiore all’1%, seguita da Leonardo (+0,99%) che ieri ha annunciato l’alleanza strategica con il gruppo Maire Tecnimont per la realizzazione di impianti industriali di nuova generazione in Italia e all’estero. Si tratta di un accordo mirato a supportare l’evoluzione del tessuto produttivo attraverso la progettazione di impianti greenfield e brownfield di nuova generazione per la trasformazione delle risorse naturali e nella chimica verde, fornendo soluzioni integrate di cyber security e per la digitalizzazione dei processi operativi.
Positive anche UnipolSai e Unipol che mostrano guadagni di poco inferiori all’1 per cento. Tra i titoli di Piazza Affari, da monitorare Cattolica che balza di oltre l’11% dopo avere diffuso la trimestrale, chiusa con un risultato operativo migliore di sempre e un utile netto di gruppo triplicato. In agenda le assemblee di Poste e Enav. Infine, sul fronte emissioni, oggi il Tesoro offrirà in asta Btp e Ccteu fino a 8,5 miliardi.

Tra gli appuntamenti in agenda oggi il presidente americano Joe Biden dovrebbe presentare il suo progetto di bilancio per l’anno fiscale che inizia il prossimo 1° ottobre, per la prima volta dal suo arrivo alla Casa Bianca a gennaio. Un progetto che, secondo il New York Times, prevede 6.000 miliardi di dollari (4.925 miliardi di euro) di spesa. Sempre per quanto riguarda gli Stati Uniti, in arrivo la bilancia commerciale, i redditi e le spese delle famiglie e il Pce core, un indicatore dell’andamento dei prezzi tenuto sotto osservazione dalla Federal Reserve per definire la sua politica monetaria. Per quanto riguarda l’Eurozona, verranno pubblicati vari indici di fiducia, mentre Draghi e Merkel apriranno i lavori del Global Solution Summit.