1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari parte forte, Interpump ancora protagonista. Acquisti anche su FCA e Unicredit

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari ritrova slancio e parte in buon rialzo. Il Ftse Mib dopo i primi scambi segna un rialzo dello 0,72%
a 19.618 punti. L’indice guida di Piazza Affari, che da ieri vede al suo interno Inwit e Interpump al posto di Bper e Ferragamo, aveva terminato con un ribasso dello 0,71% complice anche l’effetto dello stacco cedola di alcune delle big del listino.

Oggi i mercati guardano con favore le ultime dichiarazioni di Washington sull’accordo commerciale con la Cina. Il consulente alla Casa Bianca per il commercio, Peter Navarro, ha chiarito che l’accordo commerciale sulla Fase 1 tra Stati Uniti e Cina è ancora valido, facendo dietrofront dopo aver detto il contrario qualche ora prima a Fox News.

Sul parterre di Piazza Affari corre ancora Interpump (+1,56%) che già ieri era svettato con oltre +6% al suo debutto sul Ftse Mib. Bene anche i titli della galassia Agnelli con CNH (+1,7%) e FCA (+1,24%) in prima fila.

Tra le banche +0,96% per Unicredit e +0,68% Intesa Sanpaolo. Quest’ultima ha comunicato che il il nulla osta della Consob alla pubblicazione del Documento di Offerta relativo all’Ops su Ubi Banca possa essere rilasciato nel corso di questa settimana. Intanto il numero uno del Consiglio di Vigilanza sulle banche della Bce, Andrea Enria, ha consigliato agli istituti europei di valutare “nuove aggregazioni”, in quanto “la pandemia comprimerà ancora la redditività”.

TRa i pochi segni meno spicca Moncler con oltre -1% ed ENI a -0,4%.