1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari in rosso: sul fondo Pirelli, bene Poste dopo i conti. Oggi test asta Btp

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La penultima seduta della settimana prende il via in territorio negativo per Piazza Affari, dopo i recenti rialzi, sostenuti dalle speranze di un prossimo vaccino contro il coronavirus e la vittoria proclamata di Joe Biden alle presidenziali americane. A Milano, come nel resto d’Europa, la seduta si è aperta in calo, con l’indice Ftse Mib in contrazione dello 0,65% a 20.856 punti.

Tra singoli titoli del paniere si guarda a Poste Italiane, tra le migliori del Ftse Mib grazie a un rialzo di circa il 2% dopo la pubblicazione dei risultati del terzo trimestre che vedono l’utile salire del 10% e la conferma della politica dei dividendi. Prosegue la corsa rialzista di DiaSorin (+1%) che ieri ha pubblicato i conti dei primi 9 mesi del 2020. Ed è tonica anche Nexi (+1,57%) all’indomani della pubblicazione dei risultati finanziari e delle indicazioni sull’integrazione con Sia. Sul fondo del listino staziona, invece, Pirelli che cede oltre il 4% post conti.

Tra i temi caldi di giornata si continua a monitorare quello relativo al vaccino anti-coronavirus a cui stanno lavorando il colosso Usa Pfizer e la società tedesca BioNTech. Ma si guarda anche al fronte macro per capire l’impatto della pandemia. Il Pil della Gran Bretagna è rimbalzato nel terzo trimestre di un +15,5% rispetto ai tre mesi prima, sotto le attese ferme a un +15,8%. Tra gli altri dati, si segnala la produzione industriale nell’Eurozona mentre nel pomeriggio dagli Stati Uniti giungeranno le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione e le scorte di greggio. Ma il dato più atteso sarà l’inflazione Usa a ottobre, prevista in leggero calo. Tra li appuntamenti, la Bce pubblicherà il suo bollettino economico. Si concluderà oggi il Forum on Central Banking 2020 organizzato da Bce con l’intervento di chiusura della presidente Bce, Christine Lagarde.

Per quanto riguarda l’Italia, il Tesoro sarà impegnato nell’asta di Btp a medio e lungo termine fino a 6 miliardi. Da monitorare anche il fronte societario, movimentato da diverse trimestrali. In particolare, attenzione a Poste Italiane e a Generali che questa mattina hanno alzato il velo sui conti. In programma anche i risultati di A2A, Fincantieri e Geox.