1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari chiude a -2%, Banco BPM (-6%) guida tonfo delle banche

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari in forte calo (-2,03% a 21.641 punti) in una giornata cadenzata dalla risalita della febbre da spread. Questa mattina Luigi Di Maio ha escluso una crisi di governo, chiedendo però un vertice d’urgenza con Salvini già oggi per chiarire la situazione. La risposta di Salvini ha fatto capire che il livello di scontro è molto alto: “C’è un evidente e totale blocco sulle proposte, iniziative, opere, infrastrutture da parte alcuni ministri 5Stelle che fa male all’Italia. Niente di personale, Luigi Di Maio è persona corretta e perbene, ma sono inaccettabili i no e i blocchi quotidiani di opere e riforme da parte dei 5Stelle”. Le vendite hanno portato anche a sospensioni al ribasso per Banco Bpm e Ubi Banca. La prima è poi andata a chiudere con un calo di oltre il 6%, peggior titolo del Ftse Mib. Calo del 4,48% per UBI, mentre Unicredit si è fermata a -3,66%. Molto male anche le utility, tra le migliori nelle ultime settimane sotto la scia del calo dei tassi. Enel ha chiuso a -4,13%, ribassi a cavallo del 4 per cento anche per Snam e Terna.

Generali (-1,05%) ha annunciato l’acquisto di Seguradoras Unidas e AdvanceCare. Nel dettaglio, il gruppo di Trieste ha raggiunto un accordo per l’acquisizione del 100% di Seguradoras Unidas e della società di servizi AdvanceCare. Il corrispettivo, soggetto a aggiustamenti al closing, è di 510 milioni di euro per Seguradoras Unidas e di 90 milioni per AdvanceCare. Banca Akros conferma il rating “accumulate” sul big assicurativo italiano e parla di una notizia positiva in merito all’operazione lusitana.