1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari apre in lieve rialzo, Leonardo la migliore

QUOTAZIONI HeraLeonardo
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Avvio in frazionale rialzo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib avanza dello 0,3% in area 23.800 punti, cercando di rimediare alla seduta di ieri che si è chiusa in calo dell’1,6%, accodandosi al sell-off sui mercati dettato dall’intensificarsi nuovamente dei timori legati al coronavirus.
La Commissione sanitaria nazionale della Cina ha reso noto che il bilancio delle vittime è salito a 213 decessi; 9.692 i casi confermati. Dai dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (World Health Organization) emerge che i casi sospetti di persone colpite dal virus sono 12.167; 1.476 versano in condizioni gravi o critiche; 150 sono i pazienti che sono stati sottoposti a trattamenti e dimessi dall’ospedale. Al momento, tutte le regioni cinesi sono state colpite dal coronavirus.
Anche l’Italia colpita dal coronavirus, con due casi accertati. È quanto ha comunicato il Ministero della Salute: “Primi due casi confermati di nuovo coronavirus in Italia. Si tratta di due turisti cinesi ricoverati all’Istituto Spallanzani di Roma. Già avviate le procedure per identificazione dei contatti. Bloccati tutti i voli da e per la Cina”.
Gli Stati Uniti nel frattempo hanno diramato il divieto di viaggiare in Cina per i propri cittadini, alzando il livello di allerta dal 3 al 4. Anche il Giappone ha alzato il livello di allerta viaggi, portandolo a 2, intimando così ai propri cittadini di evitare viaggi in Cina a meno che non vi siano motivi urgenti.
Tornando a Piazza Affari, Leonardo mette il turbo in avvio con un rialzo del 4,5%. Al tasso di cambio della guidance, il gruppo prevede ordini e ricavi al di sopra della guidance 2019. Il valore dell’Ebita è atteso nella fascia medio-alta della guidance, si legge nella nota, grazie all’ottima performance dei principali business che ha compensato il minore apporto delle joint venture (segmento manifatturiero dello Spazio e Atr). Il flusso di cassa operativo (Focf) è atteso leggermente superiore alle aspettative anche grazie ad un significativo quarto trimestre. Ben comprate anche Atlantia (+1,3%) e Nexi (+1%).
Poco mossa Hera (-0,3%) che ha annunciato di avere acquistato il 2,5% del capitale di Ascopiave da Amber. L’operazione è stata condivisa con Asco Holding e costituisce un rafforzamento della partnership avviata con l’operazione conclusa lo scorso dicembre e verrà seguita da una operazione simile da parte di Ascopiave.
Fanalino di coda del listino principale sono Enel (-0,9%) e Snam (-0,5%).