1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Uncategorized ›› 

Pacchetti sport e Covid-19: Sky e altre pay-tv offrano recupero soldi, l’alternativa è il ‘ricatto’ della disdetta

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’emergenza coronavirus costringe milioni di italiani tra le mura domestiche e l’intrattenimento televisivo è una delle possibili valvole di sfogo per vivere meglio le attuali restrizioni. Il coronavirus ha però comportato anche lo stop delle competizioni sportive e molti clienti delle pay tv non possono usufruire di una parte essenziale dei loro abbonamenti.

“Il rispetto ferreo delle norme e il conseguente autoisolamento sono doverosi, tuttavia si tratta di una condizione non facile da sostenere – rimarca Federconsumatori in una nota – . Considerando che in questo quadro assumono un ruolo rilevante i servizi di informazione e di intrattenimento, molti utenti ci stanno facendo presente una problematica relativa ai pacchetti sport acquistati sulle pay tv. A causa della pandemia sono state interrotte, rinviate e cancellate anche le competizioni sportive, quindi gli utenti titolari di un abbonamento che includa anche questo tipo di eventi si trovano, di fatto, a non poter utilizzare una parte del prodotto pagato.

Federconsumatori si sta attivando per individuare delle soluzioni da proporre agli operatori. “È in particolare opportuno che le emittenti propongano soluzioni compensative, ad esempio consentendo ai clienti coinvolti di recuperare le settimane pagate e non fruite e prolungando quindi la validità degli abbonamenti stessi per un periodo pari a quello dell’interruzione delle competizioni. Naturalmente qualsiasi offerta da parte degli operatori deve essere valutata dal singolo cliente in base ai propri interessi e alle proprie esigenze”.

In questi giorni ad esempio Sky ha proposto ai propri abbonati tutti i pacchetti omaggio fino al 3 aprile. Gli abbonati Sky hanno comunque la possibilità di chiedere di togliere i pacchetti Sport o quello Calcio dal loro abbonamento, oppure fare disdetta dell’abbonamento complessivo, che però sarà attiva dopo 30 giorni dalla richiesta e comporta un costo aggiuntivo di 11,53 euro. In caso di disdetta (che può essere fatta anche dalla pagina Sky fai-da-te) l’abbonato può contare sulla possibilità che la pay-tv nei giorni successivi lo ricontatti offrendo una soluzione più conveniente per evitare di perdere il cliente.