1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

MolMed: Germania conferma la rimborsabilità di Zalmoxis® a 130mila euro a infusione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

In flessione a Piazza Affari il titolo MolMed, azienda biotecnologica italiana focalizzata su ricerca, sviluppo, produzione e validazione clinica di terapie geniche e cellulari per la cura del cancro e malattie rare.

Oggi la società ha annunciato che il GKV, il Sistema di assicurazione sanitaria pubblica tedesco ha approvato la rimborsabilità di Zalmoxis® a un prezzo di 130.000 Euro a infusione (prezzo ex-factory al netto di IVA). Il costo per paziente si baserà sulla posologia approvata, che prevede da 1 a 4 infusioni, fino al raggiungimento della immuno-ricostituzione, e sull’esperienza clinica, che indica una media di infusioni a paziente di poco superiore a 2, come si legge in una nota.

Un anno fa il Comitato Federale G-BA ha riconosciuto alla terapia di MolMed un beneficio per il trattamento di pazienti adulti con leucemie ad elevato rischio di ricaduta sottoposti a trapianto aplo-identico di cellule staminali ematopoietiche (haplo-HSCT). L’accordo sarà valido a partire dal 15 febbraio 2019 e per i prossimi 24 mesi e grazie ad esso Zalmoxis® sarà prescrivibile non solo nei 2 centri trapianto finora autorizzati, bensì in tutti i centri di trapianto di midollo osseo operanti in Germania. 2Siamo molto soddisfatti di questo risultato, ottenuto a valle di un rigoroso processo di valutazione e di una approfondita discussione con i rappresentanti del sistema tedesco di assicurazione sanitaria pubblica, che conferma ancora una volta il valore terapeutico di Zalmoxis” commenta Riccardo Palmisano, amministratore delegato di MolMed. “Questo nuovo riconoscimento rafforza la nostra ricerca di un nuovo partner commerciale a valle del rientro in MolMed dei diritti commerciali per tutti i Paesi europei, avvenuta a metà novembre dello scorso anno” ha concluso.