1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Milano ruggisce a +2,2% prima della Fed. Impennata di Stellantis (+4,8%), Bper guida rally banche Ftse Mib

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari in corsa oggi con rialzi superiori al 2% sotto la spinta di banche e titoli oil. Il Ftse Mib segna in chiusura +2,27% a 26.619 punti trovando sponda nell'intonazione positiva dei mercati statunitensi in attesa della Fed di stasera. Sebbene la Fed non dovrebbe apportare alcun cambiamento oggi dovrebbe fornire maggiori dettagli sulla politica più restrittiva prevista nel corso del 2022, forse già a marzo.

Tra i singoli titoli di Piazza Affari si mettono in luce quelli della galassia Agnelli con Stellantis a +4,83% e CNH a +4,34%. A fare la voce grossa sono poi i titoli oil (+4,46 Tenaris, +3,68% Saipem e +2,98% Eni) sotto la spinta del petrolio. Il Brent si è spinto nel pomeriggio sopra i 90 dollari al barile, nuovo massimo a 7 anni.

Tra le banche si conferma il momento positivo di Unicredit (+3,61% a 13,65 euro) in attesa dei conti trimestrali in arrivo venerdì. Bene anche Intesa a +3,03%e soprattutto Bper (+4,56%).

Molto bene anche STM (+3,13%) sulla scia di conti e guidance di Texas Instruments oltre le attese. Infine, in buon recupero oggi Leonardo (+1,77%), ieri scivolata del 5% sui rumor relativi ai problemi legati alla maxi-commessa Eurofighter in Kuwait. A dare sostegno a Leonardo oggi è stato l'outlook convincente di Lockheed Martin.