1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Microsoft sfida la pandemia e conclude anno fiscale con utili e fatturato record

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Microsoft ha annunciato di aver concluso il suo quarto trimestre fiscale con utili per $11,2 miliardi, o $1,46 per azione, meglio degli $1,34 per azione attesi dagli analisti, ma in calo rispetto agli $1,71 per azione dello stesso periodo dello scorso anno.

Il giro d’affari si è attestato a $38 miliardi, in crescita rispetto ai $33,71 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno, e meglio dei $36,54 miliardi stimati dal consensus.

Con questi risultati di bilancio, Microsoft conclude un anno fiscale di utili e vendite a livelli record, nonostante l’esplosione della pandemia da coronavirus, che si è presentata verso la fine dell’anno fiscale del colosso.

Nell’intero anno di riferimento, Microsoft ha riportato utili per $44,28 miliardi su un fatturato di $143 miliardi, in crescita rispettivamente del 13% e 14% rispetto ai record dell’anno fiscale precedente.

Il titolo ne ha più che beneficiato, se si considera che è in rialzo di oltre +34% da inizio 2020, rispetto al +1,4% dello S&P 500. I guadagni hanno portato la capitalizzazione di mercato di Microsoft a superare quota $1,6 trilioni.

A seguito della diffusione del bilancio, il titolo Microsoft ha perso tra il 2 e il 3%, dopo aver chiuso la sessione della vigilia a $211,75, poco al di sotto della chiusura record riportata all’inizio di luglio, a $214,32.

In una conference call con gli analisti, il direttore finanziario Amy Hood ha fornito una guidance in linea o superiore alle attese del consensus, stimando per il primo trimestre fiscale un fatturato: 1) per la divisione Productivity and Business Solutions compreso tra $11,65 e $11,9 miliardi; 2) per l’unità Intelligent Cloud compreso tra $12,55 e $12,8 miliardi; e per la divisione More Personal Computing tra $10,95 e $11,35 miliardi.