1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Mercati europei provano a reagire dopo caduta Wall Street, evoluzione virus sotto lente

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Per i mercati europei si prospetta un avvio di contrattazioni poco sopra la parità, con un tentativo di reazione dopo il tonfo di ieri di Wall Street. A pochi giorni dalle elezioni presidenziali del prossimo 3 novembre, il Dow Jones è crollato di 650,19 punti, o del 2,3%, a 27.685,38; lo S&P 500 è scivolato dell’1,9% a 3.400,97 e il Nasdaq Composite ha perso l’1,6% a 11.358,94 punti.

I temi sui mercati non cambiano: i timori legati al coronavirus mettono sotto pressione le Borse, con gli investitori che continuano a monitorare la rapida diffusione dei contagi in tutto il mondo. In particolare, negli ultimi giorni negli Stati Uniti, in Russia e in Francia sono stati registrati aumenti record giornalieri di nuovi casi positivi al Covid-19. Resta ancora sullo sfondo anche la questione legata al nuovo piano di stimolo negli Stati Uniti che rimane ancora senza un accordo, con le elezioni presidenziali che ormai sono agli sgoccioli.

In evidenza nella seduta odierna alcuni dati in arrivo dagli Stati Uniti, tra cui gli ordini di beni durevoli (lettura preliminare di settembre) ma anche la fiducia dei consumatori di ottobre. Per la stagione degli utili da monitorare i risultati finanziari di Banco Santander, BP, Campari, Caterpillar, HSBC, Mediobanca, Microsoft e Pfizer.