1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Certificates ›› 

Investire sul settore assicurativo con un Memory Cash Collect

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Se c’è un tema d’investimento che ben si sposa con i certificati d’investimento, questo è quello delle assicurazioni. Il perché è semplice, le assicurazioni sono titoli non fortemente direzionali che in molti casi disegnano trading range molto ampi, entro cui oscillano. Un esempio per tutti è proprio l’indice STOXX Europe 600 Insurance. Se analizziamo il grafico a 5 anni, notiamo che questo ha oscillato tra il supporto a 200 e la resistenza a 300 punti, sporcando questi livelli sono in un paio di occasioni e comunque per poi rientrare all’interno di questi livelli. Come sappiamo infatti i Cash Collect ben si prestano per ottimizzare gli investimenti su settori non fortemente direzionali, ma laterali o in certi casi anche leggermente ribassisti. Il tutto proprio in virtù delle loro caratteristiche.

Un Basket poco volatile e molto correlato
La scelta dei sottostanti rimane però sempre una discriminante fondamentale per posizionarsi dalla parte della statistica e incrementare le possibilità di successo dell’investimento. Questo non vale solo con i certificati ma con qualsiasi strumento voi vogliate investire. BNP Paribas nella sua ultima emissione di Memory Cash Collect propone anche un certificato con basket tre tra le principali assicurazioni eruopee: Allianz, Assicurazioni Generali, Axa. L’ISIN del prodotto è: NLBNPIT118R9. Un certificato che paga premi trimestrali del 2,05%. Un premio abbastanza corposo se si considera che la volatilità implicita dei sottostanti è piuttosto bassa e poco superiore a quella dello STOXX Europe 600 (vedi tabella in pagina) e che la correlazione tra i titoli del basket è molto forte. Questo lato emittente significa basket option più cara e lato investitore un basket sicuramente più conservativo poiché è più bassa la possibilità che un titolo del basket vada per la sua strada trainando con sé il payoff del prodotto.

Certo la scadenza è piuttosto lunga ovvero a gennaio 2024, ma a guardare i sottostanti non si esclude un rimborso anticipato già nel corso del 2021. I titoli infatti quotano due al di sopra dello strike e solo Generali (il Worst of) è leggermente al di sotto dello strike. Con mercati europei tendenzialmente improntati al rialzo, probabile pensare ad un rimborso anticipato prima della scadenza naturale del prodotto. Certificato che alla data del 18 febbraio quota anche a sconto. Ricordiamo inoltre che il Memory Cash Collect è detto Memory proprio in virtù della possibilità di recuperare eventuali premi non pagati, nelle successive date di valutazione. La condizione infatti è che alle date di valutazione intermedie i tre sottostanti siano al di sopra del livello barriera posto per questa emissione al 70% dello strike.
A scadenza (29/01/24) se il Certificate non è scaduto anticipatamente, sono due gli scenari possibili. Se la quotazione di tutte le azioni che compongono il paniere è pari o superiore al livello barriera, il certificato rimborsa il valore nominale, più il premio trimestrale e gli eventuali premi non pagati precedentemente. Se la quotazione di almeno una delle azioni (Worst Of) che compongono il paniere è inferiore al livello barriera, il certificato paga un importo commisurato alla performance (rapporto tra il livello di prezzo del sottostante con la performance peggiore e il suo strike).
Quanto ai tre titoli che compongono il paniere, sono tutti e tre società con fondamentali solidi e ben impostate. Tutte e tre le assicurazioni hanno una forte componente del ramo danni che ha visto una marginalità crescente favorita dai lockdown. Il ramo vita invece ha sofferto i bassi tassi. Le stime degli analisti infatti sono per lo più improntate per l’apprezzamento dei titoli. Elemento che sembra confermare la buona probabilità di portare a casa il certificato già nel corso del 2021.

Per informazioni su T-Finance business unit di T-Mediahouse S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.