1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Intesa Sanpaolo (-3,5%) cade ai minimi da maggio e torna a -34% Ytd. Tra analisti netta prevalenza dei buy sul titolo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il titolo Intesa Sanpaolo risulta tra i più colpiti dalle vendite oggi. Nelle prime due ore e mezza di contrattazione e arrivato a cedere il 3,88% a 1,5546 euro, andando a scivolare sui minimi dallo scorso maggio. Intesa fa peggio di Unicredit che segna un calo di quasi il 3%, mentre viaggiano in controtendenza Bper e Banco BPM con rialzi nell’ordine dell’1%.

Già alla vigilia Intesa Sanpaolo era tata la banca del Ftse Mib a performare peggio cedendo quasi l’1%. Da inizio anno invece il titolo segna -34,5%, in miglior tenuta rispetto a Bper (-63%) e Unicredit (-47,5%). In generale l’indice Ftse Italia All Share Banks viaggia a livelli dimezzati rispetto a quelli di inizio 2020.

Tra gli analisti i giudizi su Intesa Sanpaolo rimangono prevalentemente positivi con il 64,3% che dice buy (acquistare) tra quelli monitorati da Bloomberg, mentre il 32,1% dice hold e solo il 3,6% dice sell (vendere). Il prezzo obiettivo medio su Intesa è di 2,08% con quindi un potenziale rendimento del 33% rispetto ai prezzi attuali.