1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Iervolino and Lady Bacardi Entertainment (ILBE) fa ciak alla Borsa di Parigi, titolo vola a +17%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Calda accoglienza degli investitori transalpini per ILBE (Iervolino e Lady Bacardi Entertainment), che ha quotato i propri titoli su Euronext Growth di Parigi tramite ammissione diretta. Ieri il titolo della società di produzione e co-produzione focalizzata sulla creazione e produzione di contenuti media (tra cui film, tv-show, web series ed altro) ha chiuso con un balzo del 17% a quota 3,02 euro, pari a una market cap di 88 milioni di euro.

La scelta del secondo listing

Con la doppia quotazione – ILBE era infatti già quotata a Piazza Affari – la società fondata nel 2011 da Andrea Iervolino e Monika Bacardi punta ad aumentare la propria visibilità presso la comunità finanziaria francese ed internazionale, entrando in contatto con una serie di investitori particolarmente ricettivi ai mercati Media & Entertainment; approdare nell’ecosistema Media & Entertainment di Parigi che potrà offrire nuove opportunità di crescita, in particolare in termini di business partners; incrementare la liquidità delle proprie azioni ordinarie anche grazie alla stipula di un contratto di liquidità.

La crescita degli ultimi anni 

Dal 2018 la società, i cui azionisti di maggioranza sono Andrea Iervolino e Monika Bacardi, ha iniziato a produrre film per il mercato internazionale, basandosi sul modello di business utilizzato dalle principali Major di Hollywood, ed è entrata in una nuova fase di crescita.

ILBE si è ulteriormente sviluppata nel 2019 con l’IPO sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana (oggi Euronext Growth Milan) da agosto di quell’anno, durante il quale la società ha anche lanciato nuove linee di business nel marketing e nella pubblicità digitale, oltre che nella gestione artistica delle star.

“Le aspettative e le esigenze dei consumatori dei contenuti video continuano a evolversi e la tecnologia sta trasformando la produzione, dalla consegna al consumo di prodotti video – rimarca Andrea Iervolino – . La crisi dovuta al Covid è stata un vero catalizzatore in questo senso. Le piattaforme OTT e i social media per i contenuti video hanno visto il loro pubblico salire alle stelle. Questo contesto apre nuove opportunità di crescita per il gruppo ILBE, le cui produzioni sono destinate principalmente alle piattaforme streaming, ma focalizzate anche su formati innovativi short content dì altissima qualità. Oltre alle produzioni tradizionali, ILBE ha il know-how per produrre contenuti audiovisivi innovativi e fornire servizi associati ai suoi partner”. “A questo proposito – aggiunge Iervolino – il film d’animazione Arctic Justice è un caso esemplare. Uscito nei cinema statunitensi nel 2019, è poi diventato uno dei tre titoli più visti su Netflix US durante il periodo di lockdown. In seguito a questo successo, abbiamo accelerato le nostre produzioni short content (spin-off dello stesso film) Arctic Friends e Puffins con Johnny Depp che dal 20 settembre 2020 vengono distribuiti in oltre 80 paesi su Apple TV e su Amazon Prime.

Nel 2020, ILBE ha registrato un fatturato di 120,7 milioni di euro, un EBIT di 22,8 milioni di euro e un utile netto di 19,5 milioni di euro. Nel 2021 la società ha continuato a crescere. A fine settembre 2021, ILBE ha registrato ricavi consolidati di 134 milioni di euro al terzo trimestre (+77% rispetto ai 75,7 milioni di euro al 30 settembre 2020) e un EBIT consolidato prima degli oneri netti non ricorrenti (1,1 milioni di euro di oneri non ricorrenti della capogruppo relativi al lavoro a distanza), di 18,2 milioni di euro (+6,4% rispetto ai 17,1 milioni di euro al 30 settembre 2020). L’utile netto del Gruppo al 30 settembre 2021 è pari a 13,8 milioni di euro, rispetto ai 14,3 milioni di euro dello stesso periodo del 2020.