1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ftse Mib scatta a +0,8%, corre Enel dopo i conti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari positiva in avvio della penultima seduta della settimana. Il Ftse Mib sale dello 0,8% a 17.296 punti dopo il calo dell’1,3% di ieri complici le tensioni Usa-Cina e il rapporto ADP relativo all’occupazione del settore privato negli Usa che ha mostrato ad aprile la perdita di 20,2 milioni di posti di lavoro, ritmo più forte da quando l’Adp, nel 2002, ha stilato il suo primo rapporto. Guardando all’Europa, in Germania la produzione industriale è collassata a marzo, segnando un -9,2% rispetto al mese prima, facendo peggio delle attese ferme a un -7,5%. Si tratta della maggiore contrazione mai registrata da quando la rilevazione statistica è iniziata nel gennaio del 1991.

Tra le big di Piazza Affari avvio positivo dell’1,7% per Enel che ieri ha diffuso i conti trimestrali con utile netto ordinario del Gruppo a 1.281 milioni di euro (1.159 milioni di euro nel primo trimestre 2019, +10,5%) ed ebitda ordinario a 4.741 milioni di euro (4.454 milioni di euro nel primo trimestre 2019, +6,4%) al netto delle partite straordinarie dei periodi a confronto.

In calo dello 0,18% invece Bper che ieri ha diffuso i conti trimestrali con un utile di periodo in calo di circa il 79% a 10,4 milioni di euro. Tra le banche rialzi dell’1% circa per UBI e Unicredit.

Oggi a livello societario prosegue la stagione delle trimestrali. Tra le big di Piazza Affari si segnala l’appuntamento con i conti di Leonardo e Mediobanca e Banco Bpm.