1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Forex: la SNB sarà costretta ancora a intervenire per indebolire il franco svizzero (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ancora in crescita i depositi a vista presso la Swiss National Bank (SNB). Nella settimana all’8 aprile sono saliti a 486,4 mld di franchi svizzeri, sui massimi dalla metà di febbraio. Tale aumento lascia intendere che la banca centrale elvetica sia intervenuta sul forex per far indebolire il franco svizzero. “Alla luce del brusco aumento delle riserve di valuta straniera registrato a marzo (da 570,9 a 575,8 mld di CHF) – commenta Arnaud Masset di Swissquote – è chiaro che la SNB è dovuta intervenire sul mercato dei cambi per far indebolire il franco svizzero. Infatti, dall’inizio dell’anno i depositi a vista erano cresciuti costantemente per effetto dell’aumento del livello d’incertezza globale sulla scia delle preoccupazioni crescenti per la Cina e l’economia USA”. “Purtroppo per la SNB – continua Masset – questa situazione non cambierà perché nei prossimi mesi il tema del debito greco tornerà probabilmente in primo piano. Prevediamo pertanto che anche quest’anno non ci saranno ferie estive per la SNB, perché il franco svizzero vivrà una nuova fase di rinnovata pressione all’acquisto. Inoltre, l’impostazione accomodante della BCE non contribuirà a migliorare la situazione”.