1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Fiat, indebitamento schizza a 5,9 miliardi di euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Impennata del debito del gruppo Fiat, ben oltre le attese degli analisti. A fine 2008 l’indebitamento netto è schizzato a quota 5,9 miliardi di euro. Il cash flow industriale netto è stato negativo per 5,8 miliardi di euro, risentendo dell’elevato livello di investimenti (5 miliardi di euro, in crescita di 1,3 miliardi di euro rispetto al 2007) e dell’aumento di 3,6 miliardi di euro del capitale di funzionamento. I ridotti volumi di business nel secondo semestre, rimarca la nota del Lingotto, specialmente nel quarto trimestre, hanno comportato, nel 2008, un incremento delle scorte di circa 2,1 miliardi di euro (principalmente per Iveco e CNH) nonostante i fermi produttivi. La maggior parte di questa anormalità si invertirà nel primo semestre del 2009, dal momento che le scorte di macchine agricole si ridurranno, tenuto conto del forte portafoglio ordini. Inoltre, i debiti commerciali sono diminuiti di 1,5 miliardi di euro rispetto alla fine del 2007, a causa dei minori livelli di produzione.