1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eurogruppo, Moscovici su manovra: ‘sanzioni il prossimo 21 novembre? Una fake news’

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

In occasione della riunione dell’Eurogruppo, dove si parlerà della legge di bilancio del governo M5S-Lega, il Commissario Ue Pierre Moscovici ha tenuto a precisare che non è vero che l’Italia rischia sanzioni a partire dal prossimo 21 novembre. Le indiscrezioni erano state lanciate da Federico Fubini de Il Corriere della Sera e da Politico.eu.

In particolare Fubini aveva scritto un articolo sul Corriere della Sera, indicando la data del 21 novembre quale quella in cui le sanzioni della Commissione europea all’Italia sarebbero diventate possibili:

“A meno di cambi di rotta sostanziali, il 21 novembre l’Italia tornerà dove non si trovava da cinque anni: nella gabbia di regole, pressioni e sorveglianza di una procedura europea per deficit eccessivo – si legge nell’articolo di Fubini – Poche volte in tempi recenti si era registrato un consenso tanto ampio nella Commissione Ue per una scelta così rilevante, secondo varie voci convergenti dall’interno dell’istituzione. Ma tutti i giri di tavola fra il presidente Jean-Claude Juncker, i vicepresidenti e il resto di commissari — con la parziale eccezione del francese Pierre Moscovici — sono arrivati alla stessa conclusione: accelerare l’applicazione del cosiddetto «braccio correttivo» del Patto di stabilità”.

Fubini aveva rilanciato le indiscrezioni anche su Twitter:

“Manovra, pronta la procedura dell’Ue per deficit eccessivo: decisione il 21 novembre. Da allora diventano legalmente possibili sanzioni pecuniarie della Ue all’Italia