1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

ETF ed ETC superano i 100 miliardi di AuM sull’ETFPlus, boom di afflussi sui cloni ESG

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’ETFplus, il mercato di Borsa Italiana dove vengono negoziati ETF, ETC/ETN, presenta al 28 dicembre ben 1.334 strumenti quotati (1.116 ETF e 218 ETC/ETN). L’Asset Under Management (AUM), stando ai dati contenuti nella Review dei mercati 2020 di Borsa Italiana, ha raggiunto quota 101,4 miliardi di euro (+14,9% rispetto all’anno 2019 con CAGR da dicembre 2009 pari a 19,3%). Il solo segmento degli ETF ha registrato il record di AUM con 93,8 miliardi di euro (+15%), mentre per gli ETC/ETN il valore raggiunto è pari a 7,6 miliardi di euro (+13,8%).

Gli afflussi sul mercato ETFplus nel 2020 sono stati pari a 10,7 miliardi di euro. I soli 349 ETF obbligazionari quotati al 28 dicembre con un AUM pari a 41,8 miliardi di euro (44,6% del totale degli strumenti ETF) hanno fatto registrare un inflow nell’anno pari a 4,3 miliardi di euro.

Il mercato degli ETF, ETC/ETN ha raggiunto record storici in termini di media giornaliera sia per controvalore pari a 520 milioni di euro (+23,9% rispetto al 2019) che per contratti conclusi, circa 35.000 (+70,1%). Complessivamente su questi segmenti sono stati scambiati quasi 132 miliardi di euro e 8,8 milioni di contratti. Particolare crescita del segmento ETC/ETN (+72,1% dei contratti medi giornalieri). Raggiunto il record storico per contratti conclusi il 21 aprile 2020 con 85.626 contratti scambiati in singola seduta. Record anche per la funzionalità RFQ su ETP, che nel 2020 (dati al 28 dicembre) ha visto transazioni per un totale di 7,6 miliardi di euro. Su un orizzonte di medio termine, si può osservare che nei dieci anni trascorsi da fine 2010 il mercato ETFplus ha evidenziato una crescita del 159% per contratti scambiati e 69,5% per controvalore.

Alla data del 28 dicembre sul mercato ETFplus sono quotati 188 strumenti ESG, di cui 71 ammessi nell’anno. Presentano un AUM pari a 12 miliardi di euro (+256,9% rispetto al 2019) con un inflow pari a 6,7 miliardi di euro.